16.3 C
Torino
domenica, 26 Maggio 2024

TRASHed – Art Of Recycling anche al Kappa FuturFestival

Più letti

Nuova Società - sponsor
Redazione
Redazione
Nuova Società nasce nel 1972 come quindicinale. Nel 1982 finisce la pubblicazione. Nel 2007 torna in edicola, fino al 2009, quando passa ad una prima versione online, per ritornare al cartaceo come mensile nel 2015. Dopo due anni diventa quotidiano online.

Scritto da Michele Paolino
Come educare i giovani su argomenti di grande importanza che riguardano soprattutto l’ambiente, il riciclo dei rifiuti, l’acqua, l’energia, i trasporti?
La risposta è TRASHed – Recycling Store e TRASHed – Art of Recycling, dove TRASHed sta per “Trash Education”.
Il progetto ideato da Global Inheritance, organizzazione no-profit di Los Angeles, consiste nel mettere a disposizione di artisti di strada, writers, grafici e specialisti di altre discipline artistiche un bidone per la raccolta differenziata, che loro trasformeranno in un’opera d’arte e che verrà poi utilizzato durante il Kappa FuturFestival, a Torino dal 29 giugno, giunto alla sua settima  edizione, sia per abbellirlo che per attrarre la gente verso il passaggio del riciclo della plastica.
Successivamente, i bidoni verranno consegnati in beneficienza a delle scuole pubbliche, soprattutto elementari.
Come racconta bene Gianluca Brignone, uno degli organizzatori: «È un modo per ispirare i giovani e i giovanissimi e rendere questi brutti oggetti di plastica dai colori cupi un po’ più approcciabili, non i soliti bidoni della spazzatura differenziata». Si tratta, quindi, di rendere più divertente il riciclo della plastica, il collegamento tra la tipologia di rifiuto e il giusto bidone.
Un bel modo per riflettere e formarsi su come é possibile prenderci cura del nostro ambiente, anche mentre si prende parte ad un grande evento collettivo. Ma non è finita.
I partecipanti possono portare allo store bottiglie e bicchieri di plastica che trovano in giro per il Festival, ognuno dei quali vale un punto.
Nel corso della manifestazione si possono accumulare punti che danno la possibilità di acquistare, tramite una sorta di baratto, oggetti, biglietti, articoli di merchandising, dischi o acqua. Un vero e proprio mercatino dove la valuta sono i bicchieri e le bottiglie di plastica, appunto.
Più cose si raccolgono, più se ne potranno comprare, con la consapevolezza che il materiale raccolto da Kappa FuturFestival verrà massimamente destinato al riciclo.
Difficile immaginare un modo più bello e divertente per sensibilizzare i cittadini sui temi ambientali con azioni così semplici.
Quando l’azione del singolo si somma a quella della collettività si fa la differenza e si ottengono i risultati.
La pagina Facebook dell’evento
 
 

- Advertisement -Nuova Società - sponsor

Articoli correlati

Nuova Società - sponsor

Primo Piano