16.6 C
Torino
lunedì, 15 Luglio 2024

Toro, il romanista Cerci pronto a fermare la Roma dei record

Più letti

Nuova Società - sponsor
Redazione
Redazione
Nuova Società nasce nel 1972 come quindicinale. Nel 1982 finisce la pubblicazione. Nel 2007 torna in edicola, fino al 2009, quando passa ad una prima versione online, per ritornare al cartaceo come mensile nel 2015. Dopo due anni diventa quotidiano online.

Duro compito per i granata di Ventura: fermare la Roma stritola record e fare così, involontariamente, un favore agli odiati cugini bianconeri. Ma il calcio non è la prima volta che mette alla prova cuore e testa e il Toro non è certo “verginello” e sa com’è funziona il mondo del pallone.

Sorry! This product is not available for purchase at this time.

Quindi c’è da scommettere che l’ombra della Juventus sullo stadio Olimpico di Torino non preoccuperà più di tanto la squadra di casa che nel posticipo di serie A ha l’arduo compito di rovinare la festa ai giallorossi di Garcia. Questi arrivano nel capoluogo piemontese con il ricco bottino di dieci vittorie consecutive e a indossare i panni del guastafeste ci penserà un ex: Alessio Cerci da Velletri, provincia di Roma.
Proprio lui che al vivaio romanista deve molto domenica sera potrebbe tradire un vecchio amore.Magari mettendo a segno il suo settimo goal stagionale.

Già, perché non c’è tempo per pensare al passato. I ricordi saranno pure belli, ma il Toro è l’oggi e ai granata servono punti per dimostrare che è ora di raccogliere frutti di quanto seminato nelle prime giornate, dove non sono mancate le “ingiustizie” degli arbitri. Vincere dunque, senza pensare a chi fare o non fare favori per la conquista della vetta.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

- Advertisement -Nuova Società - sponsor

Articoli correlati

Nuova Società - sponsor

Primo Piano