25.7 C
Torino
giovedì, 18 Luglio 2024

Torino Esposizioni diventa “Right Village”: la cultura della non discriminazione

Più letti

Nuova Società - sponsor
Redazione
Redazione
Nuova Società nasce nel 1972 come quindicinale. Nel 1982 finisce la pubblicazione. Nel 2007 torna in edicola, fino al 2009, quando passa ad una prima versione online, per ritornare al cartaceo come mensile nel 2015. Dopo due anni diventa quotidiano online.

di Moreno D’Angelo

L’imminente apertura della decima edizione del Torino Pride, sarà affiancata da una importante iniziativa: il primo Right Village che troverà casa nel verde del Valentino a Palazzo Esposizioni. In programma dal 2 a fine luglio un mese di dibattiti, incontri, teatro , musica, mostre e circo in carrozzina per diffondere la cultura della non discriminazione e delle pari opportunità. Temi in discussione: la legge regionale contro le discriminazioni, il cyberbullismo, il linguaggio di genere, le pubblicità sessiste, il contrasto agli stereotipi, le nuove famiglie, la disabilità. Tra gli ospiti attesi la senatrice Monica Cirinnà, la vicepresidente del Senato Valeria Fedeli, l’europalamentare Cecile Kyenge e Emma Bonino.

L’iniziativa trova il pieno appoggio di Monica Cerutti, assessore regionale alle Pari Opportunità: «di strada ne è stata fatta ma tanto resta da fare e avremo successo solo se lavoreremo al cambiamento culturale». Anche per Mauro Laus, presidente del Consiglio regionale e del Comitato regionale per i diritti umani, si tratta di «un’iniziativa straordinariamente virtuosa perché dà risposte alla povertà di conoscenza e consapevolezza su questi temi e chi ha la responsabilità delle istituzioni deve rendere fertile questo terreno».

- Advertisement -Nuova Società - sponsor

Articoli correlati

Nuova Società - sponsor

Primo Piano