19.5 C
Torino
lunedì, 15 Luglio 2024

Tav, Toninelli: “Prima dell'analisi costi-benefici nessuna decisione o referendum”

Più letti

Nuova Società - sponsor
Redazione
Redazione
Nuova Società nasce nel 1972 come quindicinale. Nel 1982 finisce la pubblicazione. Nel 2007 torna in edicola, fino al 2009, quando passa ad una prima versione online, per ritornare al cartaceo come mensile nel 2015. Dopo due anni diventa quotidiano online.

Per il momento non ci sarà nessun referendum sul Tav. Il ministro dell’Infrastutture Danilo Toninelli respinge l’idea lanciata dal collega e alleato di governo Matteo Salvini, che vorrebbe una consultazione popolare sull’Alta Velocità.
«Io ho preso un impegno scritto con gli italiani nel contratto di governo, di aspettare l’analisi costi-benefici e l’analisi tecnico legale – spiega Toninelli – Poi ci siederemo intorno a un tavolo con gli alleati di governo per arrivare a una decisione». «Sul referendum – aggiunge Toninelli – mi chiedo poi come potrebbe essere posto il quesito».
Inoltre il ministro conferma che oltre all’analisi costi-benefici, portata avanti da Alberto Chiovelli, con la consulenza di Marco Ponti. sul Tav ci sarà una successiva analisi giuridico-legale affidata all’avvocatura di Stato relativa agli accordi e contratti già firmati per la Torino-Lione, per capire quanto costerebbe non rispettare i patti con l’Europa, ad esempio.

- Advertisement -Nuova Società - sponsor

Articoli correlati

Nuova Società - sponsor

Primo Piano