11.1 C
Torino
giovedì, 23 Maggio 2024

Tassa di soggiorno a Torino: posticipati i versamenti a ottobre e gennaio

Più letti

Nuova Società - sponsor
Redazione
Redazione
Nuova Società nasce nel 1972 come quindicinale. Nel 1982 finisce la pubblicazione. Nel 2007 torna in edicola, fino al 2009, quando passa ad una prima versione online, per ritornare al cartaceo come mensile nel 2015. Dopo due anni diventa quotidiano online.

Questa mattina è stata approvata dalla Giunta Appendino una delibera che modifica per il 2020 il pagamento della tassa di soggiorno. Su proposta degli assessori al Bilancio e al Turismo, Sergio Rolando e Alberto Sacco, è stato fissato un nuovo termine per il versamento delle somme riscosse nel secondo trimestre al 15 ottobre 2020 e il termine del versamento di quelle riscosse nel terzo e quarto trimestre al 15 gennaio 2021, “fermi restando – si legge nel provvedimento – gli obblighi dichiarativi trimestrali”.

Gli assessori Rolando e Sacco sottolineano che “modificando il Regolamento sull’Imposta di soggiorno per differire le scadenze relative ai versamenti, l’Amministrazione comunale si propone di assicurare, in un momento di particolare difficoltà per la forte riduzione dei flussi turistici in conseguenza dall’emergenza sanitaria connessa all’epidemia da Coronavirus, un concreto sostegno al settore alberghiero, contribuendo a contrastare gli effetti negativi della crisi in un settore trainante per l’attività economica del territorio.

“Per un settore, quello legato alle attività ricettive, trainante per il sistema economico della nostra città, strategico in chiave di ripartenza dopo l’emergenza e in vista degli appuntamenti internazionali programmati a partire dal prossimo anno a Torino, sarà essenziale non solo mantenerne il livello dell’offerta, ma occorrerà lavorare per aumentarla”, concludono Rolando e Sacco.

- Advertisement -Nuova Società - sponsor

Articoli correlati

Nuova Società - sponsor

Primo Piano