16.8 C
Torino
mercoledì, 22 Maggio 2024

Sciopero sociale, scontri a Milano e Padova

Più letti

Nuova Società - sponsor
Redazione
Redazione
Nuova Società nasce nel 1972 come quindicinale. Nel 1982 finisce la pubblicazione. Nel 2007 torna in edicola, fino al 2009, quando passa ad una prima versione online, per ritornare al cartaceo come mensile nel 2015. Dopo due anni diventa quotidiano online.

Oltre venti cortei in Italia contro il Jobs Act del governo Renzi e la legge di stabilità. Tutta la penisola, da nord a sud, si mobilita per lo “Strike Sociale”, una protesta a cui hanno aderito sindacati (Cobas, Fiom e autonomi, studenti, precari, attivisti per i diritti civili ed esponenti dei centri sociali.
Milano. Il capoluogo lombardo teatro della manifestazione più ampia organizzata da Fiom Cgil. Presenti il segretario generale della Cgil Susanna Camusso e quello della Fiom Maurizio Landini. In piazza Santo Stefano scontri tra studenti e forze dell’ordine, che hanno caricato i manifestanti con dei lacrimogeni. Altre cariche in Arcivescovado, dove si teneva un convegno sulla “buona scuola”. Fumogeni e petardi anche sulla sede della Borsa in piazza Affari. Dieci studenti e tre finanzieri feriti durante gli scontri.
Padova. Duro scontro tra manifestanti e polizia in piazza Mazzini, avvenuto quando i primi hanno tentato di sfondare un blocco delle forze dell’ordine per passare davanti alla sede del Partito Democratico. A sfilare in corteo circa 500 persone.
Roma. Cinque manifestazioni nella capitale, con disagi per il traffico. In prima mattinata tanti uomini vestiti da Super Mario, il famoso idraulico dei videogames anni Novanta, al grido di «L’acqua non si stacca» hanno occupato l’Acea, l’azienda comunale per l’acqua e l’energia elettrica, in protesta contro privatizzazioni e distacchi. In seguito lancio di uova e fumogeni contro il ministero dell’Economia.
Genova. Sono cinque i cortei, con seri problemi per la circolazione delle automobili. Il comizio finale è previsto in piazza Caricamento, al Porto Antico.
Pisa. Momenti di tensione tra polizia a studenti davanti alla sede della Provincia. I giovani tentano di forzare il blocco degli agenti, che li respingono. Alcuni manifestanti sono rimasti contusi. Circa 50 persone stazionano all’interno dell’aerostazione scandendo slogan contro la Sat, la società che gestisce la gestione dello scalo.

@ElisaBellardi

- Advertisement -Nuova Società - sponsor

Articoli correlati

Nuova Società - sponsor

Primo Piano