27.7 C
Torino
mercoledì, 17 Luglio 2024

Studenti caricati per lancio di vernice, Locatelli (Prc): “Intervento spropositato”

Più letti

Nuova Società - sponsor
Redazione
Redazione
Nuova Società nasce nel 1972 come quindicinale. Nel 1982 finisce la pubblicazione. Nel 2007 torna in edicola, fino al 2009, quando passa ad una prima versione online, per ritornare al cartaceo come mensile nel 2015. Dopo due anni diventa quotidiano online.

«Quello di stamattina, da parte delle forze dell’ordine nei confronti degli studenti torinesi che manifestavano vivacemente contro il Presidente Cota, è stato un intervento spropositato». A dirlo è Ezio Locatelli, di Rifondazione Comunista di Torino. «Il risultato è stato che nella carica in risposta ad un lancio di uova piene di vernice, che aveva come obiettivo il palazzo della regione, sono rimasti coinvolti e contusi alcuni manifestanti del tutto avulsi da qualsiasi responsabilità, tra cui un iscritto a Rifondazione Comunista, esponente dei collettivi studenteschi» attacca Locatelli. «Non può essere che la gestione dell’ordine pubblico sia condotto all’insegna di due pesi e due misure – conclude – La nostra presenza alla manifestazione come Rifondazione Comunista ha contribuito ad evitare che la situazione degenerasse oltre misura».
Intanto dalla Questura fanno sapere che in seguito allo scontro sono stati fermati tre giovani minorenni indagati per imbrattamento, e un 21enne per resistenza a pubblico ufficiale. La polizia ha inoltre sequestrato una cassetta di legno contenente 15 palloncini di vernice, tre fumogeni e tre buste contenenti «materiale granulare plastico atto ad imbrattare». Durante l’intervento delle forze dell’ordine due agenti della Mobile hanno riportato alcune lesioni lievi, e sono rimaste imbrattate di vernice 30 uniformi e due mezzi del reparto, anche se è ancora in corso la valutazione dei danni provocati a equipaggiamento e vetture.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

- Advertisement -Nuova Società - sponsor

Articoli correlati

Nuova Società - sponsor

Primo Piano