14.8 C
Torino
lunedì, 27 Maggio 2024

Stangata o non stangata. Rolando: “Sono state mantenute inalterate gran parte delle tariffe”

Più letti

Nuova Società - sponsor
Redazione
Redazione
Nuova Società nasce nel 1972 come quindicinale. Nel 1982 finisce la pubblicazione. Nel 2007 torna in edicola, fino al 2009, quando passa ad una prima versione online, per ritornare al cartaceo come mensile nel 2015. Dopo due anni diventa quotidiano online.

Stangata sui torinesi? «No, non è così». Questo in sintesi la risposta della Giunta Appendino dopo una giornata di accuse sull’aumento di imposte, canoni, rette e della Ztl. In serata l’assessore al Bilancio Sergio Rolando cerca di placare le voci.
«La Giunta Comunale di questa mattina non ha approvato nessuna stangata, dice Rolando, che spiega: «Sono state mantenute inalterate gran parte delle tariffe, con aumenti sulla Tari contenuti nell’ordine dello 0.9%, in linea con l’inflazione programmata».
«Ci sono anche alcune diminuzioni relative ad esempio alle tariffe cimiteriali e per gli operatori dei mercati. Un particolare rilievo hanno le tariffe relative alla Ztl e ai posteggi nelle strisce blu: questa amministrazione desidera utilizzare la leva tariffaria per incentivare nel centro cittadino l’uso dei mezzi pubblici e pertanto le tariffe sono state adeguate a quelle delle principali città italiane ed europee».
«Anche questa scelta è stata compiuta salvaguardando le fasce di reddito introducendo, ad esempio, per gli abbonamenti residenti, quattro fasce di Isee. Per ciò che riguarda le agevolazioni Tari correlate alle fasce Isee nella delibera si specifica che queste saranno correlate alle compatibilità del bilancio che sarà approvato in Giunta la prossima settimana», conclude Rolando.

- Advertisement -Nuova Società - sponsor

Articoli correlati

Nuova Società - sponsor

Primo Piano