-1.1 C
Torino
venerdì, 27 Gennaio 2023

Secondo Chiamparino l'ex city manager Vaciago è un esempio

Più letti

Nuova Società - sponsor
Redazione
Redazione
Nuova Società nasce nel 1972 come quindicinale. Nel 1982 finisce la pubblicazione. Nel 2007 torna in edicola, fino al 2009, quando passa ad una prima versione online, per ritornare al cartaceo come mensile nel 2015. Dopo due anni diventa quotidiano online.

Il presidente del Piemonte, Sergio Chiamparino, ha testimoniato questa mattina nel processo in cui Cesare Vaciago, ex city manager del Comune di Torino, è indagato per abuso di ufficio relativamente ad un concorso svoltosi nel 2010, quando Chiamparino era sindaco della città sotto la Mole.
Il presidente del Piemonte ha tessuto le lodi di Vaciago, definendolo «un esempio positivo di manager». L’inchiesta è legata al concorso da dirigenti del luglio 2010 del Comune di Torino, che era stato contestato da alcuni concorrenti e poi annullato dal Consiglio di Stato. Dopodiché Vaciago aveva dato il via libera ad una decina di reintegri, nonostante la sentenza. Chiamparino ha però specificato: «Vaciago è uno di quei dirigenti che a fronte di un prolema posto non risponde mai che non si può fare. Non lo definisco un modello ma un esempio positivo».
L’ex city manager di Torino è ora direttore a Milano del Padiglione Italia di Expo. Nei faldoni, in mano alla magistratura, sulle tele corruttive dell’evento c’è anche il suo nome, relativamente ad un suo presunto “appunto sui raccomandati”. Promozione che però non ha chiuso le porte con il suo passato torinese, anche alla luce delle indagini che lo vedono tutt’ora coinvolto. Comunque sia, secondo Chiamparino, Vaciago è un “esempio”.

- Advertisement -Nuova Società - sponsor

Articoli correlati

Nuova Società - sponsor

Primo Piano