27.8 C
Torino
giovedì, 18 Luglio 2024

Sciopero della fame per i lavoratori dell'ex Provincia

Più letti

Nuova Società - sponsor
Redazione
Redazione
Nuova Società nasce nel 1972 come quindicinale. Nel 1982 finisce la pubblicazione. Nel 2007 torna in edicola, fino al 2009, quando passa ad una prima versione online, per ritornare al cartaceo come mensile nel 2015. Dopo due anni diventa quotidiano online.

Continua la protesta dei lavoratori dell’ormai ex Provincia di Torino. Oggi alcuni di loro tra precari e dipendenti a tempo indeterminato hanno cominciato lo sciopero della fame, chiedendo la deroga al Patto di Stabilità per poter rinnovare i contratti e garantire i servizi ai cittadini. Con la nascita della Città Metropolitana infatti, nasce anche la paura di non vedere il rinnovo dei contratti per una Provincia che non esiste più.
Così, i manifestanti che lo scorso fine settimana si sono ritrovati in un presidio di 24 ore su 24 in piazza Palazzo di Città, davanti al Comune di Torino, portano avanti la loro causa, chiedendo di non essere dimenticati.
Lo scopo della mobilitazione è che gli enti che sforano il patto di stabilità accolgano la richiesta delle deroghe. Se ciò non accadrà, annunciano i manifestanti, «ci saranno pesanti conseguenze per tutti i dipendenti della Città Metropolitana, e per i servizi che vengono erogati ai cittadini».
La mobilitazione dei lavoratori non finisce qui. Tante le iniziative di protesta previste già a partire da domani, tra cui il volantinaggio davanti al Teatro Regio di Torino, in occasione della prima dell’opera “Goyescas”. Infine i dipendenti dell’ex Provincia esprimono solidarietà a uno dei 22 precari in attesa del rinnovo del contratto e che, colpito da infarto, è attualmente ricoverato nel reparto di rianimazione.
La speranza dei sindacati è che «La Città Metropolitana di Torino non inizi la sua storia con dei licenziamenti, ma prenda esempio da quanto deciso dalla Città Metropolitana di Milano».

- Advertisement -Nuova Società - sponsor

Articoli correlati

Nuova Società - sponsor

Primo Piano