21.1 C
Torino
mercoledì, 12 Agosto 2020

Sabato in piazza contro Appendino CasaPound insieme al Pd

- Advertisement -Nuova Società - sponsor

Più letti

Nova Coop, 2,6 milioni di premio salario variabile collettivo ai dipendenti

NovaCoop, cooperativa piemontese di consumatori del sistema Coop, darà ai dipendenti un premio di salario variabile collettivo, che complessivamente supera i 2,6 milioni di...

Farinetti, Eataly: “Serve il prelievo forzoso sui conti degli Italiani per la ricostruzione”

Oscar Farinetti il proprietario Eataly, intervistato dal "Fatto Quotidiano", ha paventato una soluzione che secondo lui potrebbe risolvere il problema di come finanziare la...

“Italia ciao”, Povia cambia “Bella ciao” e fa infuriare gli antifascisti (VIDEO)

Il cantautore Giuseppe Povia, come aveva annunciato, ha rivisitato la canzone dei partigiani "Bella ciao", cambiando il testo in "Italia ciao". Una perfomance andata in...

Cronaca della notte di tensione al Caat

È tornata la normalità al mercato agroalimentare di Grugliasco, il Caat. Una notte difficile quella appena trascorsa. Una notte in cui la tensione ha...
Andrea Doi
Andrea Doi
Giornalista dal 1997. Ha iniziato nel '93 al quotidiano La Nuova Sardegna. Ha lavorato per Il Manifesto, Torino Sera, La Stampa. Tra le sue collaborazioni: Luna Nuova, Il Risveglio del Canavese, Il Venerdì di Repubblica, Huffington Post, Avvenimenti e Left. Dal 2007 a Nuova Società, di cui è il direttore dal 2017.

Paradossalmente sabato Partito Democratico e CasaPound Torino potrebbero ritrovarsi in piazza insieme. Già, la manifestazione apartitica organizzata contro l’amministrazione Appendino, che si svolgerà il 10 novembre (appuntamento alle 11 in piazza Castello) potrebbe riservare delle sorprese: tra queste appunto quella che vedrebbe i militanti del centro sinistra a fianco di quelli della tartaruga frecciata.
Nessuna adesione formale, ma la voce è sempre più insistente soprattutto tra le fila della maggioranza pentastellata. Infatti, molte battaglie di CasaPound nell’ultimo anno coincidono con quelle anti-Appendino. Un esempio per tutti i No alla Ztl prolungata. Secondo i grillini infatti dietro a quella sigla ci sarebbe CPI.
D’altronde non sarebbero gli unici “di destra” presenti sabato in piazza. Infatti, nonostante non ci sarà posto per sigle e bandiere anche Fratelli d’Italia si sta dando molto da fare per questa iniziativa. Sabato scorso davanti alla prefettura tra i 500 contestatori Si Tav c’era anche la parlamentare di FdI Augusta Montaruli e il già consigliere regionale e comunale Maurizio Marrone.
Non da meno anche Forza Italia: un grosso contributo per portare gente in piazza lo sta dando anche Mino Giachino, ex sottosegretario alle infrastrutture, che ha lanciato la petizione a favore della Tav su Change.org.
Intanto è scoppiata al guerra dei gruppi social. Ne nascono in continuazione, sia da una che dall’altra parte in una sorta di gara all’acchiappa “like”. Se quello più seguito, “Si, Torino va avanti” è diventato promotore della manifestazione di sabato, altri sono stati creati sulla falsa riga.
In quelli che difendono la sindaca, come “Colpa di Chiara Appendino” si sostiene che a differenza di quanto dichiarato ai media una delle organizzatrici della manifestazione di sabato, Giovanna Giordano Peretti, sia molto vicina al Partito Democratico. A prova di questo il gruppo ha diffuso dei post della Giordano Peretti in cui nel 2016 invitava a votare per Piero Fassino al ballottaggio.
Sempre sui social gli esponenti torinese del Pd hanno lanciato l’appello per la mobilitazione di sabato: “Sabato 10 Novembre alle ore 11 in Piazza Castello a Torino si terrà una manifestazione per il Si alla Tav e per rendere pubblico il dissenso per la gestione della Città che, in questi ultimi anni di amministrazione, ci ha fatto perdere molte opportunità tra cui, la più recente, la candidatura alle Olimpiadi invernali del 2026. Si tratta di una manifestazione spontanea, senza sigle di partito, promossa da cittadini torinesi che hanno a cuore Torino e sono preoccupati per il futuro della nostra Città, davvero in difficoltà. Io parteciperò personalmente perché credo che in un momento come questo sia importante esserci. Spero di vederti in Piazza Castello Sabato 10 novembre alle ore 11 e auspico che tu, se lo ritieni, possa coinvolgere cittadini che condividono questo profondo disagio”.
Ora è da capire se anche CasaPound effettivamente, come detto, sarà della partita.

LEGGI QUI

- Advertisement -Nuova Società - sponsor

Articoli correlati

Nuova Società - sponsor
Nuova Società - sponsor per la tua pubblicità in questo spazio, contatta la redazione

Primo Piano

Concorso per dirigenti Comune di Torino, terza puntata: la riammissione

“Più che un concorso sembra una giallo a puntate”, così alcuni concorrenti hanno commentato le novità pubblicate ieri dalla commissione dell’ormai famoso...

Via Germagnano; ‘DemoS’, ‘Torino in Comune’ e ‘LUV’: “Nessun blitz ferragostano, il Comune si assuma la responsabilità”

“‘DemoS’, ‘Torino in Comune’ e ‘LUV’ esprimono forte preoccupazione riguardo all’iniziativa di sgombero del campo di via Germagnano che coinvolge circa 100...

Il pasticcio dei Voucher scuola della Regione Piemonte

Avevano appena ricevuto la mail che confermava l'assegnazione dei voucher scuola per l'anno 2020/21 ma 45 famiglie piemontesi hanno potuto gioire ben...

Torino città Covidless

La città di Torino ha ricevuto oggi l'attestazione Covidless Approach&Trust. Un riconoscimento frutto del progetto di ricerca che ha analizzato le risposte...

Caso Embraco, Cirio: “Da parti in causa serve risposta chiara”

"Seguo la vicenda Embraco ormai da due anni ed è inammissibile che solo oggi, per la prima volta, si siano trovati seduti...