20.5 C
Torino
giovedì, 18 Luglio 2024

Rimborsopoli, rinvio a gennaio per Cota & Co

Più letti

Nuova Società - sponsor
Redazione
Redazione
Nuova Società nasce nel 1972 come quindicinale. Nel 1982 finisce la pubblicazione. Nel 2007 torna in edicola, fino al 2009, quando passa ad una prima versione online, per ritornare al cartaceo come mensile nel 2015. Dopo due anni diventa quotidiano online.

È cominciato stamattina ed è stato subito rinviato al 26 gennaio 2015, il processo ai 24 ex consiglieri regionali coinvolti nello scandalo Rimborsopoli, per le “spese pazze”.
La richiesta di rinvio è stata fatta dalla Procura per avere il tempo di definire la posizione dei dieci indagati di cui ieri è stata respinta l’archiviazione e il giudice, Silvia Bersano Begey, ha accolto la richiesta dei pm di rinviare l’apertura del dibattimento in attesa di conoscere l’esito della nuova udienza preliminare.
Il processo, ai 24 consiglieri, chiamato dai giudici “Michele Giovine+23”, è stato riunito a quello dell’ex presidente della Regione Piemonte Roberto Cota, della Lega Nord, (ricordato soprattutto per l’acquisto delle famose mutande verdi), stamane presente in aula: «Sono qui per spiegare le mie ragioni rispetto a un’accusa che ritengo paradossale – spiega l’ex governatore – Sono venuto al processo in maniera coerente, perché avevo chiesto io il giudizio immediato. Sono sereno – ha concluso – e confido che il tribunale sappia cogliere la mia buona fede».

- Advertisement -Nuova Società - sponsor

Articoli correlati

Nuova Società - sponsor

Primo Piano