13.4 C
Torino
martedì, 21 Maggio 2024

Regione, approvato bilancio 2014 con striscione: "Cota se vai via caffè pagato"

Più letti

Nuova Società - sponsor
Redazione
Redazione
Nuova Società nasce nel 1972 come quindicinale. Nel 1982 finisce la pubblicazione. Nel 2007 torna in edicola, fino al 2009, quando passa ad una prima versione online, per ritornare al cartaceo come mensile nel 2015. Dopo due anni diventa quotidiano online.

Approvato l’esercizio provvisorio del bilancio della Regione Piemonte fino al 30 gennaio 2014. Mentre si discuteva di addizionale Irpef alcuni consiglieri del Pd hanno esposto uno striscione con la scritta: «Cota se vai via caffè pagato». La contestazione riguardava la troppo esigua riduzione dell’aumento dell’addizionale verso le famiglie con reddito basso. Lo striscione ha dato quanto mai fastidio ai consiglieri con il fazzoletto verde. Il capogruppo leghista Carossa ha cercato di impedire che venisse fotografato coprendolo con il proprio corpo mentre Guido Novero, sempre del Carroccio, ha cercato di toglierlo dalle mani degli esponenti del Pd.
La seduta è stata interrotta e ripresa dopo pochi minuti.
Un chiaro segno della fibrillazione che sta attraversando la giunta Cota e del nervosismo che caratterizza molti esponenti della maggioranza in Regione ed in particolare nella Lega.
Al gesto del Pd ha replicato il consigliere leghista Antonello Angeleri affermando:«Vengono a dire che abbiamo diminuito troppo poco l’Irpef quando sono loro che stanno devastando il Paese dopo aver devastato il Piemonte e Torino. La fiducia che noi abbiamo conquistato politicamente – conclude – non può essere cancellata da un processo mediatico, di piazza, sommario». Aggiungendo dure parole sul governo Letta. Insomma è sempre colpa “degli altri..”.
 Moreno D’Angelo

© RIPRODUZIONE RISERVATA

- Advertisement -Nuova Società - sponsor

Articoli correlati

Nuova Società - sponsor

Primo Piano