27.8 C
Torino
giovedì, 18 Luglio 2024

Prestiti usurari a imprenditori: arresti e denunce a Chivasso

Più letti

Nuova Società - sponsor
Giulia Zanotti
Giulia Zanotti
Giornalista dal 2012, muove i suoi primi passi nel mondo dell'informazione all'interno della redazione di Nuova Società. Laureata in Culture Moderne Comparate, con una tesi sul New Journalism americano. Direttore responsabile di Nuova Società dal 2020.

Approfittavano della crisi che in questi anni ha colpito molti imprenditori per offrire prestiti a tassi usurari. Ad organizzare quella che aveva le caratteristiche di una “finanziaria fai da te” tre fratelli di Chivasso e alcuni amici che però applicavano tassi del 15 per cento a chi bussava alle loro porte.
A scoprire l’attività i Carabinieri della città piemontese in seguito ad indagini su alcune estorsioni. Così due persone sono ora agli arresti domiciliari: si tratta di un 57enne di Chivasso e di un 37 di Brandizzo, rispettivamente finanziatore principale e broker che in un anno e mezzo, dal marzo 2013 ad ottobre 2014, si sarebbero intascati 24 mila euro per averne prestati 15mila ad un dentista. Anche se alcune intercettazioni dimostrerebbero che i soldi sborsati dal professionista sarebbero ancora di più, forse apri a 40 mila euro.
Oltre a loro altre cinque persone sono state denunciate: si tratterebbe di piccoli risparmiatori che preferivano investire il loro denaro in queste operazioni piuttosto che in banca.

- Advertisement -Nuova Società - sponsor

Articoli correlati

Nuova Società - sponsor

Primo Piano