18.1 C
Torino
lunedì, 15 Luglio 2024

Presidio No Tav davanti al Palagiustizia per due attivisti

Più letti

Nuova Società - sponsor
Redazione
Redazione
Nuova Società nasce nel 1972 come quindicinale. Nel 1982 finisce la pubblicazione. Nel 2007 torna in edicola, fino al 2009, quando passa ad una prima versione online, per ritornare al cartaceo come mensile nel 2015. Dopo due anni diventa quotidiano online.

Presidio No Tav davanti al Palagiustizia di Torino in solidarietà dei due attivisti No Tav di cui oggi si svolge il processo, arrestati lo scorso 30 aprile in Valsusa perché a trasportavano sulla loro vettura, secondo l’accusa, materiale per compiere un attentato al cantiere Tav di Chiomonte.
Come sempre, quando si parla della Torino-Lione, le forze dell’ordine in assetto anti sommossa non mancano mai. Tutti schierati davanti al Bruno Caccia.
Intanto i quattro anarchici arrestati per un assalto lo scorso 12 maggio sempre al cantiere, rischiano 30 anni. Per loro si va al giudizio immediato. I loro avvocati però hanno chiesto di modificare il capo d’accusa: «Non si è trattato di un atto di terrorismo ma di un danneggiamento a un compressore da 80mila euro».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

- Advertisement -Nuova Società - sponsor

Articoli correlati

Nuova Società - sponsor

Primo Piano