31.7 C
Torino
venerdì, 7 Agosto 2020

Polioli e Iol, due questioni urgenti

- Advertisement -Nuova Società - sponsor

Più letti

Nova Coop, 2,6 milioni di premio salario variabile collettivo ai dipendenti

NovaCoop, cooperativa piemontese di consumatori del sistema Coop, darà ai dipendenti un premio di salario variabile collettivo, che complessivamente supera i 2,6 milioni di...

Farinetti, Eataly: “Serve il prelievo forzoso sui conti degli Italiani per la ricostruzione”

Oscar Farinetti il proprietario Eataly, intervistato dal "Fatto Quotidiano", ha paventato una soluzione che secondo lui potrebbe risolvere il problema di come finanziare la...

“Italia ciao”, Povia cambia “Bella ciao” e fa infuriare gli antifascisti (VIDEO)

Il cantautore Giuseppe Povia, come aveva annunciato, ha rivisitato la canzone dei partigiani "Bella ciao", cambiando il testo in "Italia ciao". Una perfomance andata in...

Cronaca della notte di tensione al Caat

È tornata la normalità al mercato agroalimentare di Grugliasco, il Caat. Una notte difficile quella appena trascorsa. Una notte in cui la tensione ha...
Redazione
Redazione
Nuova Società nasce nel 1972 come quindicinale. Nel 1982 finisce la pubblicazione. Nel 2007 torna in edicola, fino al 2009, quando passa ad una prima versione online, per ritornare al cartaceo come mensile nel 2015. Dopo due anni diventa quotidiano online.

Oggi pomeriggio a Vercelli insieme al sindaco Maura Forte ho incontrato le rappresentanze sindacali di Perstorp (ex Polioli). Poi sono andato davanti ai cancelli dell’azienda dove da quattro giorni c’è un presidio permanente di lavoratori.
Una storia nuova? Purtroppo no! Una storiaccia già vista: l’azienda ha deciso di cessare le attività all’improvviso e ha comunicato ai lavoratori che il 30 luglio chiuderà i battenti. In due parole: un’azienda svedese compra un’azienda chimica italiana e dopo dieci mesi decide di chiuderla, dopo aver letteralmente rubato clienti, brevetti, professionalità e non ultima la dignità dei lavoratori.
Alle lavoratrici e ai lavoratori ho detto che non ero lì per risolvere il problema – sarebbe stata l’ennesima presa in giro – ma che lunedì farò immediatamente due interrogazioni alla Commissione europea per chiedere che, da un lato, si acceleri sulla adozione di una direttiva europea sulla responsabilità sociale delle imprese e, dall’altro, si verifichi che la Perstorp – l’azienda svedese predatrice – non abbia usufruito negli anni passati di fondi europei o nazionali derivanti dal bilancio europeo.
Non si possono più sentire queste storie di imprenditori che pensano solo alla massimizzazione del profitto a scapito dei lavoratori. E in Piemonte, solo negli ultimi mesi, ne abbiamo viste fin troppe. Da IOL (questa mattina a Torino ho partecipato alla loro assemblea dei lavoratori) a Embraco.
Per IOL il 2 luglio sarà l’ultimo giorno prima della procedura di licenziamento collettivo, per Polioli le settimane che abbiamo davanti per fermare il disastro sono poche.
Bisogna fare in fretta e lo dico senza polemica: c’è bisogno che il Ministro prenda in mano queste situazioni.
Solo i massimi livelli della politica possono fermare questi scempi.
Se ne assumano subito la responsabilità.
 
Scritto da Daniele Viotti, europarlamentare

- Advertisement -Nuova Società - sponsor

Articoli correlati

Nuova Società - sponsor
Nuova Società - sponsor per la tua pubblicità in questo spazio, contatta la redazione

Primo Piano

Via Germagnano; ‘DemoS’, ‘Torino in Comune’ e ‘LUV’: “Nessun blitz ferragostano, il Comune si assuma la responsabilità”

“‘DemoS’, ‘Torino in Comune’ e ‘LUV’ esprimono forte preoccupazione riguardo all’iniziativa di sgombero del campo di via Germagnano che coinvolge circa 100...

Il pasticcio dei Voucher scuola della Regione Piemonte

Avevano appena ricevuto la mail che confermava l'assegnazione dei voucher scuola per l'anno 2020/21 ma 45 famiglie piemontesi hanno potuto gioire ben...

Torino città Covidless

La città di Torino ha ricevuto oggi l'attestazione Covidless Approach&Trust. Un riconoscimento frutto del progetto di ricerca che ha analizzato le risposte...

Caso Embraco, Cirio: “Da parti in causa serve risposta chiara”

"Seguo la vicenda Embraco ormai da due anni ed è inammissibile che solo oggi, per la prima volta, si siano trovati seduti...

Viviana Ferrero contro le telecamere di Appendino: “Riappropriamoci di luoghi della città”

Ieri era stata Maura Paoli a dare il via alle polemiche interne alla maggioranza Cinque Stelle sulla vicenda dell'istallazione di 300 nuove...