1 C
Torino
giovedì, 27 Gennaio 2022

Pandemia e invisibilità: i rischi della chiusura del dormitorio di Piazza D’Armi

Più letti

Nuova Società - sponsor
Giulia Zanotti
Giornalista dal 2012, muove i suoi primi passi nel mondo dell'informazione all'interno della redazione di Nuova Società. Laureata in Culture Moderne Comparate, con una tesi sul New Journalism americano. Direttore responsabile di Nuova Società dal 2020.

Una commissione consiliare per fare il punto sulla condizione delle persone emarginate e in stato di difficoltà a Torino. E’ stato l’argomento della seduta di oggi della Quarta Commissione consiliare, diritti e pari opportunità, richiesta dalla consigliera del Partito Democratico Maria Grazia Grippo.

Un argomento quello dell’emarginazione e della difficoltà di accesso ai servizi di sussistenza che le minoranze si trovano ad affrontare in questo grave momento di crisi.

Un problema ancora più acutizzato dalla chiusura del dormitorio di Piazza d’Armi e alla conseguente “messa in strada” di un centinaio di persone molte delle quali si trovano ora accampate in piazza davanti al Comune.

Nel corso della commissione, che si è conclusa con un nuovo appuntamento per giovedì prossimo, è stata anche ascoltata la testimonianza della Pastorale Migranti e di Luca Minuto, frate cappuccino intervenuto spontaneamente, ed è stata lette la lettera di Caterina Del Bianco. Un testo condiviso con comitati, associazioni e società civile che alleghiamo integralmente.

- Advertisement -Nuova Società - sponsor

Articoli correlati

Nuova Società - sponsor

Primo Piano