9.8 C
Torino
venerdì, 26 Febbraio 2021

Otto motivi per non fare il vaccino. I No Vax Covid in azione

- Advertisement -Nuova Società - sponsor

Più letti

Giulia Zanotti
Giulia Zanotti
Giornalista dal 2012, muove i suoi primi passi nel mondo dell'informazione all'interno della redazione di Nuova Società. Laureata in Culture Moderne Comparate, con una tesi sul New Journalism americano. Direttore responsabile di Nuova Società dal 2020.

Una mail in cui si firmano “Freedom for all”, libertà per tutti, per spiegare le otto ragioni per cui dire no al vaccino anti-Covid. Visto l’avvicinarsi della campagna di vaccinazioni contro il Coronavirus il movimento dei No Vax si sta organizzando. E lo fa con un tam tam via mail, inviando missive in cui si invita a non vaccinarsi e con immagini che possono essere scaricate e usate per essere condivise su Whatsapp. 

In realtà i promotori dell’iniziativa premettono di non essere negazionisti e neppure No Vax in senso stretto, ma semplicemente contrari a questo “pseudo vaccino” che considerano alla stregua di una “sperimentazione di massa”. Come detto la campagna è corredata da 8 schede con temi e colori diversi. “Se ti vaccini sappi che stai ponendo le basi per la limitazione delle libertà di tutti”, è uno dei messaggi. Tra i motivi per dire no al vaccino, secondo le schede, il rischio di modifiche al genoma, assenza di studi a lungo termine, memoria immunitaria dopo il vaccino, trasmissione del virus anche dopo, protezione non per tutti, effetti collaterali, limitazione delle libertà. 

La campagna per ora è solo via mail, attraverso l’indirizzo forall.freedom che è stato creato con un servizio di posta elettronica russo. 

“Il virus esiste e nessuno lo mette in dubbio – spiegano nella mail- Alcuni vaccini sono utili ma questo pseudo vaccino Covid è il più grosso problema della storia del genere umano e spaventa il fatto che politici, scienziati ed esperti di ogni genere e categoria la prendano così sottogamba e sminuiscano il problema e soprattutto non facciano parlare chi ha dei dubbi e pone domande. Siamo di fronte alla follia umana più totale della sperimentazione di massa che si vuole eseguire sull’umanità intera senza sapere qualcosa sulle controindicazioni”.

“Un mondo dove solo chi ha il patentino della vaccinazione può avere una vita sociale è un mondo in cui ti leghi per sempre alla schiavitù delle case farmaceutiche. Una volta che hai fornito il primo accesso non potrai più uscire dal sistema”, concludono i No Vax Covid. 

- Advertisement -Nuova Società - sponsor

Articoli correlati

Nuova Società - sponsor
Nuova Società - sponsor per la tua pubblicità in questo spazio, contatta la redazione

Primo Piano