23.3 C
Torino
lunedì, 15 Luglio 2024

Omicidio Musy: riparte il processo a Furchì

Più letti

Nuova Società - sponsor
Redazione
Redazione
Nuova Società nasce nel 1972 come quindicinale. Nel 1982 finisce la pubblicazione. Nel 2007 torna in edicola, fino al 2009, quando passa ad una prima versione online, per ritornare al cartaceo come mensile nel 2015. Dopo due anni diventa quotidiano online.

È ricominciato a Torino il processo per omicidio volontario aggravato a carico di Francesco Furchì, accusato di aver ucciso il consigliere comunale dell’Udc Alberto Musy, ferito sotto casa il 21 marzo 2012 e morto 19 mesi dopo ad ottobre. L’imputato ha deciso di non sottoporsi all’interrogatorio della Corte d’Assise, ma di rilasciare dichiarazioni spontanee alla fine del procedimento. Lo fa sapere uno dei suoi legali, Giancarlo Pittelli. La giornata sarà dedicata a sentire i consulenti di accusa e difesa riguardo le somiglianze di Furchì con l’uomo con il casco ripreso prima e dopo l’agguato.
Lui, con il volto coperto, il giorno dell’aggressione aveva lasciato via Barbaroux (teatro dell’agguato) e attraversato via Garibaldi dirigendosi verso piazza Statuto. Nel percorso era stato ripreso da 22 telecamere della zona. I video avevano evidenziato un passo vistosamente claudicante, che rappresenta uno dei punti cruciali attorno a cui sono si snoda tutto il processo.

- Advertisement -Nuova Società - sponsor

Articoli correlati

Nuova Società - sponsor

Primo Piano