24.9 C
Torino
giovedì, 18 Luglio 2024

Olè tutti a Madrid, con Appendino anche la Pisano

Più letti

Nuova Società - sponsor
Giulia Zanotti
Giulia Zanotti
Giornalista dal 2012, muove i suoi primi passi nel mondo dell'informazione all'interno della redazione di Nuova Società. Laureata in Culture Moderne Comparate, con una tesi sul New Journalism americano. Direttore responsabile di Nuova Società dal 2020.

di A.D.

Proprio nelle ore in cui gli occhi del mondo sono proiettati su Torino per l’apertura del vertice del G7 dei ministri dell’Economia la sindaca Appendino si trova a Madrid. Notizia già balzata alle cronache dei giorni scorsi e subito precisata dallo staff della prima cittadina che ha spiegato che già in serata farà ritorno in patria per accogliere le delegazioni del G7.
A portare Appendino a Madrid è l’apertura di una sede spagnola della Fondazione Sandretto Re Rebaudengo, la Fundacion Sandretto Re Rebaudengo Madrid con sede nell’avveniristico polo cultuale del Matadero. Insomma, Appendino rappresenterà Torino al fianco di Patrizia Sandretto Re Rebaudengo e della sincada di Madrid Manuela Carmela Castrillo. Immancabili nella trasferta iberica anche il capo di Gabinetto Paolo Giordana e l’ufficio stampa Luca Pasquaretta.
E già che c’erano si è accodata anche l’assessora all’Innovazione Paola Pisano. Infatti, seconda mission della toccata e fuga madrilena è la firma di una lettera di intenti tra le due sindache per esportare il modello di piattaforma web partecipata “Decide Madrid” anche a Torino, dove il nome dovrebbe essere “Decidi Torino” e finalizzata ad aiutare i cittadini a interagire nei processi organizzativi della comunità. La Pisano infatti incontrerà in queste ore l’assessore all’innovazione della capitale spagnola Pablo Soto Bravo con cui si confronterà e definirà le caratteristiche e il lancio della piattaforma torinese.

- Advertisement -Nuova Società - sponsor

Articoli correlati

Nuova Società - sponsor

Primo Piano