20.6 C
Torino
mercoledì, 24 Luglio 2024

Obama: “Non posso immaginare la mia vita senza Mandela”

Più letti

Nuova Società - sponsor
Redazione
Redazione
Nuova Società nasce nel 1972 come quindicinale. Nel 1982 finisce la pubblicazione. Nel 2007 torna in edicola, fino al 2009, quando passa ad una prima versione online, per ritornare al cartaceo come mensile nel 2015. Dopo due anni diventa quotidiano online.

Barack Obama ha voluto salutare Nelson Mandela per l’ultima volta con un discorso pieno di commozione, durante una conferenza stampa straordinaria alla Casa Bianca.
E sceglie le parole di Madiba, quelle del 1964, pronunciate davanti alla Corte Suprema di Pretoria, quando venne processato. «Ho combattuto contro il dominio dei bianchi e ho combattuto contro il dominio dei neri. Ho amato l’ideale di una società democratica e libera in cui tutti possono vivere in armonia e con pari opportunità. È un’ideale per il quale spero di vivere e che spero di raggiungere. E se necessario è un ideale per cui sono pronto a morire», così il premio Nobel per la Pace (nonostante le guerre combattute da quando è alla Casa Bianca) americano onora il premio Nobel per la Pace sudafricano, quello che ha sconfitto la segregazione razziale.
«Mandela ha vissuto per questo ideale e lo ha reso reale. Attraverso la sua fiera dignità e una volontà ferrea di sacrificare la propria libertà per quella degli altri – dice Obama – egli ha trasformato il Sudafrica e ci ha scossi tutti», aggiunge alla citazione il presidente Usa. Poi continua: «Un uomo influente, coraggioso e profondamente buono. Michelle e io facciamo le nostre più profonde condoglianze alla famiglia di Mandela». Obama è commosso, sembra che stia per piangere da un momento all’altro. Così decide di chiudere la conferenza: «E’ stato un esempio per me e non posso immaginare la mia vita senza l’esempio di Nelson Mandela».

 © RIPRODUZIONE RISERVATA

- Advertisement -Nuova Società - sponsor

Articoli correlati

Nuova Società - sponsor

Primo Piano