9.8 C
Torino
venerdì, 26 Febbraio 2021

Nuove telecamere per le strade di Torino per monitorare il traffico

- Advertisement -Nuova Società - sponsor

Più letti

Giulia Zanotti
Giulia Zanotti
Giornalista dal 2012, muove i suoi primi passi nel mondo dell'informazione all'interno della redazione di Nuova Società. Laureata in Culture Moderne Comparate, con una tesi sul New Journalism americano. Direttore responsabile di Nuova Società dal 2020.

Nuove telecamere per le strade di Torino. La giunta comunale ha votato per l’istallazione di 51 nuove apparecchiature per monitorare i transiti delle auto e consentire così di conoscere meglio i flussi e di effettuare analisi più approfondite sul traffico.
Il progetto che ne prevede l’acquisto e l’installazione è stato approvato su proposta dell’assessora Maria Lapietra. 

Nuove telecamere per le strade di Torino: ecco dove saranno

Le nuove telecamere a Torino saranno posizionate nelle aree di piazza Vittorio Veneto, Monte dei Cappuccini, via Di Nanni, oltre che sul perimetro della Ztl centrale. Qui l’introduzione dei nuovi apparecchi, affinando l’accuratezza della misurazione, consentirà una migliore conoscenza dei flussi di traffico in entrata e in uscita.

Una recente campagna di rilevazione dei flussi effettuata nel mese di ottobre nell’area della Zona a Traffico Limitato tra le 8 e le 10 del mattino, con rilievi manuali ai varchi da parte di una quarantina di operatori, ha evidenziato come i transiti o la permanenza al di sotto della mezzora nella ZTL rappresentino il 33% del totale, il 9% sia costituito da quelli tra i 30 minuti e le 2 ore, mentre il 58% dei transiti in ingresso non sia stato rilevato in uscita durante l’orario in esame, in quanto permanenze lunghe. Quanto al tipo di permessi, il 45% è stato un transito senza permesso, il 18% di Tpl o taxi, il 10% di residenti in area Ztl e il 27% con altri permessi.

Rendere questo monitoraggio strutturale, aumentando anche i punti di rilevazione attraverso l’installazione delle nuove telecamere, consentirà di verificare l’andamento del traffico in tempo reale e di assumere decisioni sulla base di dati verificabili anche dove, come nella Ztl centrale, oggi si è in grado  di effettuare le verifiche dei veicoli in ingresso ma non in uscita, ma anche in altre aree ad  intenso flusso veicolare – spiega l’assessora alla Mobilità Maria Lapietra – . Inoltre, le informazioni circa la permanenza dei veicoli all’interno dell’area e la  tracciabilità delle relative percorrenze – continua Lapietra – saranno essenziali per permettere di capire le  dinamiche del traffico in vari momenti della giornata e su mesi differenti”.

La spesa per la realizzazione dell’infrastruttura, dalla sua progettazione fino all’installazione delle  51 nuove telecamere,  è di 1 milione e 500mila euro. La  realizzazione degli interventi potrà avvenire per lotti successivi.

Si tratta  – sottolinea l’assessora Lapietra – di un’importante investimento per la Citta che permetterà, in futuro, di progettare e realizzare modelli innovativi di gestione del traffico, degli accessi e della sosta, con una flessibilità di soluzioni ora non possibile”

- Advertisement -Nuova Società - sponsor

Articoli correlati

Nuova Società - sponsor
Nuova Società - sponsor per la tua pubblicità in questo spazio, contatta la redazione

Primo Piano