27.5 C
Torino
venerdì, 19 Luglio 2024

Non solo movida a San Salvario: nasce l'associazione culturale di via Baretti

Più letti

Nuova Società - sponsor
Redazione
Redazione
Nuova Società nasce nel 1972 come quindicinale. Nel 1982 finisce la pubblicazione. Nel 2007 torna in edicola, fino al 2009, quando passa ad una prima versione online, per ritornare al cartaceo come mensile nel 2015. Dopo due anni diventa quotidiano online.

Verrà presentata ufficialmente domani alle 12 in Via Sant’Anselmo 21, l’Associazione Commercianti, Residenti e Cittadini di via Baretti nel quartiere San Salvario di Torino. Un progetto ambizioso, nato dall’iniziativa di dodici aziende costituenti che garantiscono lavoro a 74 persone. A queste imprese si aggiungono anche gli altri esercizi commerciali e i residenti e i cittadini di via Baretti.
Presenti alla conferenza stampa per l’inagurazione anche il senatore del Pd Stefano Esposito, l’assessore al Commercio di Torino Domentico Mangone, e il consigliere comunale Pd e presidente della commissione Cultura Luca Cassiani.
L’associazione che muove così i suoi primi passi, ogni seconda domenica del mese, trasformerà via Baretti in una Social Street, organizzando feste, eventi e giochi per i più piccoli e creando occasioni di incontro e confronto tra commercianti e residenti nata come detto da un unicum di operatori commerciali che comprende ristorazione, food and beverage.
Lo scopo non è solo quello di promozione della via ma far emergere l’aspetto culturale della zona. Non solo movida a San Salvario quindi ma una risposta concreta a quei comitati di quartiere nati negli ultimi tempi che vogliono far chiudere i locali troppo rumorosi.
«Quando si parla di San Salvario si tende ad evidenziare la conflittualità. L’Associazione di via Baretti vuole dimostrare che, attraverso un dialogo propositivo tra realtà differenti, è possibile costruire qualcosa di utile per una crescita collettiva e a favore del nostro territorio, valore assoluto di bellezza che ci accomuna e vero punto di incontro di tutte le nostre esigenze» ha commentato il presidente della neo-nata Associazione, Davide Terenzio Pinto. «Quella dell’Associazione Commercianti, Residenti e Cittadini di Via Baretti è un’iniziativa unica nel suo genere – ha dichiarato Luca Cassiani, presidente della Commissione Cultura della Città di Torino – perché capace di coinvolgere, sotto un unico “brand” e per un fine collettivo, persone e settori completamente diversi. Ritengo possa essere un esempio virtuoso da esportare in altre zone della nostra città, con l’obiettivo di far convivere, in modo propositivo, residenti e commercianti», ha concluso il consigliere.

- Advertisement -Nuova Società - sponsor

Articoli correlati

Nuova Società - sponsor

Primo Piano