18.1 C
Torino
lunedì, 15 Luglio 2024

Morgando si schiera con Chiamparino: “Abbiamo bisogno di un nome forte”

Più letti

Nuova Società - sponsor
Redazione
Redazione
Nuova Società nasce nel 1972 come quindicinale. Nel 1982 finisce la pubblicazione. Nel 2007 torna in edicola, fino al 2009, quando passa ad una prima versione online, per ritornare al cartaceo come mensile nel 2015. Dopo due anni diventa quotidiano online.

Il segretario del Partito Democratico piemontese Gianfranco Morgando spinge su Sergio Chiamparino. Ebbene sì. A elezioni regionali primaverili del 2010 appena annullate dal Tar, anche il massimo esponente locale del Pd, come molti colleghi di partito, sceglie la cordata a favore dell’ex sindaco di Torino. «Abbiamo il dovere di proporre al Piemonte un progetto, una coalizione e un nome per guidarla» dice infatti. Per poi affermare: «Abbiamo la responsabilità di proporre il nome più forte che abbiamo da mettere in campo e Chiamparino è un nome forte».
La questione, in ogni caso, verrà discussa in una riunione regionale in programma venerdì 17 gennaio in cui, sostiene Morgando, verranno prese «decisioni che avranno molta importanza per il futuro della Regione». Perché, la decisione del Tribunale Amministrativo Regionale sarebbe dovuta avvenire «prima», in ogni caso «meglio tardi che mai».
«Sono molto soddisfatto – afferma quindi il segretario regionale – È molto significativo che la sentenza intervenga contemporaneamente a una gravissima vicenda politico-giudiziaria come quella sui rimborsi dei consiglieri regionali, e metta la parola fine a una legislatura regionale che i gruppi politici di maggioranza non hanno mai voluto decidere per via politica, come noi invece abbiamo chiesto».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

- Advertisement -Nuova Società - sponsor

Articoli correlati

Nuova Società - sponsor

Primo Piano