25.4 C
Torino
lunedì, 15 Luglio 2024

Morano e Lega scelgono l’Appendino: “Non votiamo Fassino”

Più letti

Nuova Società - sponsor
Redazione
Redazione
Nuova Società nasce nel 1972 come quindicinale. Nel 1982 finisce la pubblicazione. Nel 2007 torna in edicola, fino al 2009, quando passa ad una prima versione online, per ritornare al cartaceo come mensile nel 2015. Dopo due anni diventa quotidiano online.

Non ci saranno patti sotto banco, ha assicurato il candidato sindaco del Movimento Cinque Stelle Chiara Appendino al ballottaggio contro Piero Fassino. Ma ciò non toglie che i voti per la rappresentate pentastellata arriveranno da chi non voterà Fassino e che andrà comunque alle urne. E’ il caso di Alberto Morano, candidato per Lega Nord e Fratelli d’Italia, che ha raccolto al primo turno 8,4%.
«Al ballottaggio non voterò Fassino – assicura Morano – ma i torinesi decideranno con la loro testa».

«Ho già detto che vado in vacanza – sottolinea Morano – proprio per non rispondere alla domanda sul secondo turno. Questo non vuol dire che non andrò a votare, ho sempre fatto il mio dovere. Ma ci sono varie scelte, e non dico che cosa farò».

«Sarà una partita molto tirata – aggiunge – e trovo significativo il fatto che Fassino non abbia vinto nei quartieri più poveri della città, dove il risultato è ben lontano dal 40%. Si dovrebbe ascoltare tutta la città, non solo i salotti borghesi».
«Sono sereno – dice ancora – credo di avere lavorato bene e di avere portato a casa un buon risultato nel contesto del centrodestra. Ho portato circa seimila voti, mille in più della somma dei partiti che mi hanno sostenuto, e cinquemila di lista. Per uno che è entrato in politica un mese fa non mi sembra un brutto risultato».

- Advertisement -Nuova Società - sponsor

Articoli correlati

Nuova Società - sponsor

Primo Piano