21.9 C
Torino
venerdì, 19 Luglio 2024

Metro 2, Italia Liberale e Popolare: “No a modifiche progetto”

Più letti

Nuova Società - sponsor
Redazione
Redazione
Nuova Società nasce nel 1972 come quindicinale. Nel 1982 finisce la pubblicazione. Nel 2007 torna in edicola, fino al 2009, quando passa ad una prima versione online, per ritornare al cartaceo come mensile nel 2015. Dopo due anni diventa quotidiano online.

Il direttivo metropolitano di Italia Liberale e Popolare si oppone alle modifiche al progetto della Metro 2 che stabilirebbero un taglio delle fermate per far fronte alla crisi energetica. 

“L’ipotesi di riduzione del progetto Metro 2 mette a rischio il reale impatto di un’opera strategica per ridisegnare il futuro della nostra città”, affermano i portavoce “se da un lato è chiaro l’aumento dei costi per finanziare l’intera opera, dovuto al rincaro delle materie prime sul mercato internazionale, dall’altro è irricevibile la proposta di ridurne il percorso o, alternativamente, il numero di stazioni lungo lo stesso”.
Per l’associazione politica “rivedere il progetto al ribasso significherebbe ridurne i potenziali benefici sul traffico, sull’inquinamento, sulle possibilità di sviluppo di intere aree periferiche. Riteniamo necessario che tutte le forze politiche che siedono nell’aula del Consiglio comunale, con atteggiamento maturo, responsabile e costruttivo, si adoperino affinché il Governo prossimamente in carica inserisca questo progetto come tra quelli strategici a livello nazionale, in modo da aumentare i fondi a disposizione per il completamento dell’opera”.

- Advertisement -Nuova Società - sponsor

Articoli correlati

Nuova Società - sponsor

Primo Piano