24.1 C
Torino
venerdì, 14 Agosto 2020

Mense scolastiche, da Fregolent (Pd) un’interrogazione parlamentare: “Fare luce sui disastri combinati da Appendino”

- Advertisement -Nuova Società - sponsor

Più letti

Nova Coop, 2,6 milioni di premio salario variabile collettivo ai dipendenti

NovaCoop, cooperativa piemontese di consumatori del sistema Coop, darà ai dipendenti un premio di salario variabile collettivo, che complessivamente supera i 2,6 milioni di...

Farinetti, Eataly: “Serve il prelievo forzoso sui conti degli Italiani per la ricostruzione”

Oscar Farinetti il proprietario Eataly, intervistato dal "Fatto Quotidiano", ha paventato una soluzione che secondo lui potrebbe risolvere il problema di come finanziare la...

“Italia ciao”, Povia cambia “Bella ciao” e fa infuriare gli antifascisti (VIDEO)

Il cantautore Giuseppe Povia, come aveva annunciato, ha rivisitato la canzone dei partigiani "Bella ciao", cambiando il testo in "Italia ciao". Una perfomance andata in...

Cronaca della notte di tensione al Caat

È tornata la normalità al mercato agroalimentare di Grugliasco, il Caat. Una notte difficile quella appena trascorsa. Una notte in cui la tensione ha...
Giulia Zanotti
Giulia Zanotti
Giornalista dal 2012, muove i suoi primi passi nel mondo dell'informazione all'interno della redazione di Nuovasocietà. Caporedattore dal 2017. Laureata in Culture Moderne Comparate, con una tesi sul New Journalism americano.

Mentre si attende la sentenza della Corte di Cassazione che potrebbe dare il via definitivo al panino da casa come alternativa alle mense per i bimbi della scuola dell’obbligo, la questione del servizio di ristorazione scolastica di Torino arriva in Parlamento.

La parlamentare Pd Silvia Fregolent ha infatti annunciato di aver presentato una interrogazione al ministro dell’Istruzione Marco Bussetti e a quello dell’Interno Matteo Salvini perchè facciano luce sui problemi e le difficoltà delle mense torinesi.

- Advertisement -

«A Torino la gestione delle mense scolastiche è stata fallimentare e piena di ombre. – spiega Fregolent – La Giunta Appendino in quasi tre anni è riuscita a scontentare tutti: dagli studenti a cui viene offerto un servizio costoso, agli alunni che hanno scelto il “panino libero” ancora senza luoghi adatti per il pranzo; dal corpo docente lasciato solo a gestire i bambini con due tipologie di vitto, ai dipendenti delle aziende di ristorazione che rischiano il posto di lavoro a causa del milione di pasti in meno erogati all’anno».

- Advertisement -

La deputata del Partito Democratico ha anche definito «ampiamente prevedibili»gli effetti della corsa al panino da casa che però la giunta comunale non ha saputo gestire nel modo adeguato. «Soltanto Chiara Appendino poteva mettere una pezza peggiore del buco: – prosegue – l’Anticorruzione ha infatti messo sotto inchiesta il bando del 2018 sulla ristorazione scolastica perché l’amministrazione comunale avrebbe favorito una gara ridotta ad una mera competizione economica, a scapito della qualità del cibo».

- Advertisement -Nuova Società - sponsor

Articoli correlati

Nuova Società - sponsor
Nuova Società - sponsor per la tua pubblicità in questo spazio, contatta la redazione

Primo Piano

Concorso per dirigenti Comune di Torino, terza puntata: la riammissione

“Più che un concorso sembra una giallo a puntate”, così alcuni concorrenti hanno commentato le novità pubblicate ieri dalla commissione dell’ormai famoso...

Via Germagnano; ‘DemoS’, ‘Torino in Comune’ e ‘LUV’: “Nessun blitz ferragostano, il Comune si assuma la responsabilità”

“‘DemoS’, ‘Torino in Comune’ e ‘LUV’ esprimono forte preoccupazione riguardo all’iniziativa di sgombero del campo di via Germagnano che coinvolge circa 100...

Il pasticcio dei Voucher scuola della Regione Piemonte

Avevano appena ricevuto la mail che confermava l'assegnazione dei voucher scuola per l'anno 2020/21 ma 45 famiglie piemontesi hanno potuto gioire ben...

Torino città Covidless

La città di Torino ha ricevuto oggi l'attestazione Covidless Approach&Trust. Un riconoscimento frutto del progetto di ricerca che ha analizzato le risposte...

Caso Embraco, Cirio: “Da parti in causa serve risposta chiara”

"Seguo la vicenda Embraco ormai da due anni ed è inammissibile che solo oggi, per la prima volta, si siano trovati seduti...