13.2 C
Torino
lunedì, 27 Maggio 2024

Maxi processo No Tav chiesti oltre 190 anni di reclusione

Più letti

Nuova Società - sponsor
Redazione
Redazione
Nuova Società nasce nel 1972 come quindicinale. Nel 1982 finisce la pubblicazione. Nel 2007 torna in edicola, fino al 2009, quando passa ad una prima versione online, per ritornare al cartaceo come mensile nel 2015. Dopo due anni diventa quotidiano online.

di Paolo Bogliano
Pesante la richiesta dei pubblici ministeri del maxi processo ai 53 No Tav. La Procura di Torino ha chiesto per gli attivisti che avrebbero partecipato agli scontri nell’estate 2011 in Val di Susa, contro la linea ferroviaria Torino-Lione, oltre 190 anni di carcere. I pubblici ministeri Nicoletta Quagliotta e Manuela Pedrotta dopo una requisitoria durata sette ore hanno chiesto condanne che vanno da un minimo di 6 mesi ad un massimo di 6 anni carcere.

- Advertisement -Nuova Società - sponsor

Articoli correlati

Nuova Società - sponsor

Primo Piano