11.4 C
Torino
giovedì, 13 Giugno 2024

Matteo Tampone in mostra a Domus Lascaris

Più letti

Nuova Società - sponsor
Redazione
Redazione
Nuova Società nasce nel 1972 come quindicinale. Nel 1982 finisce la pubblicazione. Nel 2007 torna in edicola, fino al 2009, quando passa ad una prima versione online, per ritornare al cartaceo come mensile nel 2015. Dopo due anni diventa quotidiano online.

Il Gruppo Building presenta la mostra personale dell’artista e designer Matteo Tampone dal titolo “PERCORSI TEMPORALI”: l’esposizione si inserisce nella rassegna sull’arte contemporanea che il Gruppo ospita nella galleria indoor di Domus Lascaris, il palazzo razionalista nel cuore di Torino a due passi da Piazza Solferino. La mostra sarà visibile a chi percorre le vie Lascaris, Francesco D’Assisi e Dellala a partire da lunedì 18 settembre e fino al 3 dicembre 2023.

In “PERCORSI TEMPORALI”, Matteo Tampone presenta una selezione di 20 opere – ABISSI, ISSIBA, CONSOLIDI, MAPS e la collezione REPERTI – realizzate con tecniche e materiali diversi, espressione della sua ricerca sui processi di ossidazione dei metalli. Elemento centrale di questa produzione è infatti la trasformazione della materia, una metamorfosi scandita dal tempo e guidata dalla natura che, con la forza dei suoi elementi, modella le geometrie e i colori delle superfici in un modo unico e del tutto casuale.

Attraverso la tecnologia, Matteo Tampone riesce a enfatizzare la velocità con cui scorre il tempo e a emulare l’intervento della natura, facendolo così rapidamente da mutare l’oggetto appena concepito in qualcosa che ha già molto vissuto. Così, ABISSI è una scultura che l’artista immagina riemersa dalla profondità dei mari, la testimonianza di un mondo sottomarino rivelato ai pochi che hanno l’audacia di immergersi: un universo remoto, affascinante e misterioso, la cui storia riaffiora dalle forme e dalle cromie dell’opera. ISSIBA invece, monolite specchiante che esplora la sua stessa composizione, rappresenta una dimensione più intima dell’opera: una riflessione sulla materia, la sua mutazione, i suoi colori, la sua aggregazione e la sua stratificazione, definita come un viaggio nell’oceano materico.

Con l’opera CONSOLIDI l’artista aggrega elementi vissuti in tempi differenti, che comunicano tra loro dando vita a un unico oggetto: solidi di uguale misura ma con identità diverse, in perfetta armonia, che creano un ritmo cromatico irripetibile e rinascono in funzione di consolle.

MAPS rappresenta la memoria di un’archeologia industriale impressa su tele in velluto di seta.

Infine, la collezione REPERTI rappresenta oggetti che provengono da un futuro lontano, elementi creati dall’uomo e modificati dal tempo, un percorso millenario che assume qui un significato di ambivalenza, evolutivo e involutivo, tra definito e indefinito: la materia, per quanto modellata e strutturata, si rende autonoma, dando vita a superfici, texture e colori unici che si trasformano con connotazioni del tutto nuove. Un corpo vivo in perenne mutamento.

«L’arte di Matteo Tampone ci proietta in una dimensione affascinante che riguarda la materia e la sua trasformazione nel tempo, un processo che è sia naturale sia artificiale. Le sue opere sono un invito a considerare gli oggetti come elementi vivi e mutabili, scoprendo la bellezza che si rivela nel cambiamento – dichiara Luca Boffa, CEO del Gruppo Building. Questa mostra si inserisce nell’ambito del ciclo di esposizioni con le quali vogliamo valorizzare tutti gli artisti del nostro territorio, dai più affermati a quelli emergenti».

“PERCORSI TEMPORALI” DI MATTEO TAMPONE

DAL 18 SETTEMBRE 2023

AL 3 DICEMBRE 2023

DOMUS LASCARIS, VIA LASCARIS 7, TORINO

Note biografiche sull’artista: Matteo Tampone nasce a Torino nel 1966 dove risiede e lavora. Frequenta la scuola di arti grafiche in Torino e gli esordi professionali sono nel mondo dell’industrial design e della comunicazione.

Nel 2013 con MATstudio crea un unico contenitore comunicativo, congeniale ad evolvere e affinare quella capacità artistico-industriale da sempre associata all’area del design e del progetto. Dal 2014 MATstudio inizia la collaborazione con il gruppo Ferrero creando “Pixel” per il brand Ferrero Rocher, il progetto rientra come prima opera artistica con la firma di MAT. Collabora con aziende di tipo industriale e artigianale come direzione artistica e progetti di brand Identity, interior design e retails. In parallelo, sviluppa una ricerca indipendente con la realizzazione di pezzi unici e/o su commissione.

Ha esposto alla biennale dell’architettura di Venezia, all’ ICFF di New York, alla Milano Design Week, al London Craft Design, a Operae in occasione della Contemporary Art di Torino e al Museo Civico F. Eusebio di Alba. www.mat-studio.it

Building nasce a Torino nel 1983: progettare, costruire, immaginare, inventare la città e l’abitare, l’industria e gli spazi del commercio, i luoghi civili, privati e per il tempo libero, in Italia e all’estero. Lo studio BP+P Boffa, Petrone & Partners nasce all’interno del Gruppo Building e si specializza in interventi di progettazione architettonica e studi di fattibilità, interior design, ristrutturazione edilizia, restauro e direzioni lavori. Il Gruppo Building e lo studio BP+P sono rinomati per The Number 6, “la casa più bella del mondo”, trasformazione in condominio contemporaneo di una gemma del barocco a due passi da Piazza San Carlo, premiato da ArchDaily come Building of the Year 2015 per la categoria restauro. Oltre a The Number 6, Building offre alla città altri esempi di straordinario interesse come Lagrange12, restauro di un edificio del ‘600 all’angolo tra via Lagrange e via Giolitti, Quadrato, il progetto di recupero del convento di Sant’Agostino, una struttura ecclesiastica risalente al XVI secolo nell’epicentro storico della Torino romana e l’intervento per le nuove OGR- Officine Grandi Riparazioni, polo di ricerca e cultura contemporanea sostenuto e gestito dalla Fondazione CRT. Inoltre Domus Lascaris, rivisitazione di un palazzo razionalista degli anni Cinquanta, e il recente Uptown Torino, riconversione dello studentato Villa San Giuseppe. Building è sempre più attiva anche a Milano, dove ha aperto una seconda sede e avviato diversi progetti, quali Forrest in Town, complesso residenziale firmato da DFA Partners, Garden in Town, con cui prosegue l’opera di riqualificazione del quartiere iniziata con Forrest in Town, Gate Central, una casa di pregio davanti alle Colonne di San Lorenzo, disegnato dallo studio Antonio Citterio Patricia Viel e Bloc Savona di fronte al design district di Via Savona. www.building.it

- Advertisement -Nuova Società - sponsor

Articoli correlati

Nuova Società - sponsor

Primo Piano