24.9 C
Torino
sabato, 13 Luglio 2024

MasterChef Italia: Keep calm and go to balconata!

Più letti

Nuova Società - sponsor
Redazione
Redazione
Nuova Società nasce nel 1972 come quindicinale. Nel 1982 finisce la pubblicazione. Nel 2007 torna in edicola, fino al 2009, quando passa ad una prima versione online, per ritornare al cartaceo come mensile nel 2015. Dopo due anni diventa quotidiano online.

Nono e decimo episodio conclusi con l’eliminazione di Fabiano e Viola al termine di una doppia puntata all’insegna dei buoni sentimenti e di prove avvincenti. Ospite della serata il giudice di Master Chef Australia e critico gastronomico Matt Preston.
La Mystery Box si presenta, diversamente dal solito, non solitaria sul bancone ma con molti ingredienti all’esterno: patate di montagna, cipolla dorata, fiori di zucchina, cosce di quaglia, sogliola porro, sedano rapa, salvia, ricotta fresca e Parmigiano Reggiano. All’interno della mistery c’è una padella con olio di arachide, simbolo della tecnica che gli aspiranti chef dovranno utilizzare per cucinare uno degli ingredienti, che sarà il principale. Questa volta dovranno essere utilizzati tutti gli ingredienti presenti e non solo alcuni come avviene di solito. Bella sfida con bei piatti, vince Federica che trova in dispensa Matt Preston che presenta i suoi tre piatti italiani preferiti: cotechino e lenticchie, ossobuco alla milanese e risotto giallo e infine saltimbocca alla romana. Federica sceglie l’ossobuco e la sfida consiste nel ridisegnare la ricetta originale.
Come sempre l’ospite assaggerà i piatti e dispenserà complimenti e critiche ma è Bastianich a superarsi giudicando delle tagliate di ossobuco come sandali di Gandhi e Madre Teresa, un grande! Il vincitore è Filippo e Fabiano deve abbandonare la cucina con la commozione di buona parte dei concorrenti.
Si passa alla prova esterna a Mazara del Vallo, in Sicilia per una sfida a base di pesce ( i concorrenti andranno con i pescatori in mare), dove i commensali saranno parte della flotta di pescherecci. Le squadre si dividono con il brivido delle ultime due prove: la squadra formata dal vincitore dell’Invention Test, che ha diritto a scegliere per primo il colore del grembiule e i membri della sua brigata, ha sempre perso.
Bella sfida con le personalità dei concorrenti che escono dirompenti e la tradizione prosegue, vincono i blu e i rossi capitanati da Filippo, reo insieme a Stefano di un errore grossolano, vanno al pressure.
Con il grembiule nero è tutta un’altra cosa e la sfida fa subito a meno di colui che i pressure li ha fatti tutti, cioè Stefano, salvato dal caposquadra per strategia. Il pressure è un’asta con la quale si paga in minuti di cottura i piatti da cucinare.
In molti non brillano ma spicca una determinatissima Silvana che esordirà con un “Keep calm and go to balconata!”. Alla fine è la timidissima, ma molto brava ai fornelli, Viola che lascia la cucina, con il disappunto degli altri aspiranti chef in balconata che escludono Filippo.
Ma i buoni sentimenti non entrano nel piatto dei tre giudici. Prossima puntata con il pasticcere Iginio Massari.

- Advertisement -Nuova Società - sponsor

Articoli correlati

Nuova Società - sponsor

Primo Piano