13.6 C
Torino
lunedì, 27 Maggio 2024

Marrone chiede a Lo Russo il Daspo urbano: “Svuotare davvero le piazze dallo spaccio”

Più letti

Nuova Società - sponsor
Redazione
Redazione
Nuova Società nasce nel 1972 come quindicinale. Nel 1982 finisce la pubblicazione. Nel 2007 torna in edicola, fino al 2009, quando passa ad una prima versione online, per ritornare al cartaceo come mensile nel 2015. Dopo due anni diventa quotidiano online.

Meno passerelle nelle periferie e misure più severe contro la criminalità. A chiederlo al sindaco di Torino Stefano Lo Russo è l’assessore regionale alle Politiche Sociali Maurizio Marrone che gli ricorda come la “Proposta di deliberazione ad iniziativa popolare sul Daspo urbano è impantanata, ignorando le centinaia di cittadini torinesi che l’hanno sottoscritta”, tra cui lo stesso Marrone.
“Mentre Lo Russo scopriva degrado e spaccio a Barriera di Milano e scaricava il barile sulla Questura, dal 2019 Torino attende l’applicazione del protocollo per la sicurezza integrata firmato da Comune, Regione Piemonte e Ministero dell’Interno, e fino ad ora disapplicato. Proprio in quel protocollo – prosegue Marrone – , il Comune prendeva impegni chiari rispetto alla modifica del regolamento di polizia municipale per l’attuazione del Daspo Urbano. Una misura operativa che consente di svuotare davvero le piazze di spaccio, che ad esempio nella Milano di Beppe Sala è già a regime da anni. A questo si era aggiunta la proposta di deliberazione presentata dai cittadini la scorsa estate, che impegna il Comune a rispettare questo impegno istituzionale, fino ad ora mai nemmeno discussa in Sala Rossa. Il sindaco Lo Russo affronti le proprie responsabilità senza temere imbarazzi e ritorsioni dall’ala sinistra della sua maggioranza da sempre allergica su temi securitari. Invece che fare il pesce nel barile, serve approvare la nostra proposta per togliere i delinquenti da strade, piazze, giardinetti e metterli finalmente dietro le sbarre”.

- Advertisement -Nuova Società - sponsor

Articoli correlati

Nuova Società - sponsor

Primo Piano