5.3 C
Torino
giovedì, 28 Ottobre 2021

L’uso della tecnologia nel campo degli investimenti

- Advertisement -Nuova Società - sponsor

Più letti

Nuova Società - sponsor

Cresce l’uso della tecnologia nel campo degli investimenti, da quelli bancari ad altre forme di trading da portare avanti sempre tramite il web. Secondo un recente sondaggio infatti, le macchine occupano fino al 10-25% del lavoro in tutte le funzioni bancarie con intelligenza artificiale e automazione.
Il concetto di automazione nel settore bancario moltiplicherà la capacità e consentirà ai dipendenti con larghezza di banda libera di concentrarsi su progetti di maggior valore; diverse banche stanno implementando tecnologie di automazione all’avanguardia per offrire la prossima ondata di risparmi sui costi, miglioramento delle esperienze dei clienti e maggiore produttività.

Banche e investimenti 

Ma non solo banche, come si diceva. Cresce il ricorso alla tecnologia web anche nel campo del trading online, investimenti da portare avanti in prima persona. Anche negli ultimi tempi si stanno registrando nuove conquiste importanti nel campo dell’intelligenza artificiale.
Indipendentemente da alcune battute d’arresto iniziali nell’AI (intelligenza artificiale per l’appunto) e nell’applicazione della robotica ai processi bancari, il futuro è senza dubbio luminoso. Ma partiamo dal concetto di investimento in rete cercando di capire meglio in che modo possano essere applicate queste nuove conoscenze tecnologiche.
Il trading online, come riportato da Tradingonline.wiki, è un approccio che prevede il ricorso a piattaforme multimediali raggiungibili su internet per poter investire, anche da soli e senza supporto di intermediari. Forse il primo esempio di tecnologia applicata all’investimento. La tecnologia consente di completare alcune delle attività finanziarie tradizionali in modo più efficiente e rapido, con il minimo intervento manuale. 

Come la tecnologia può aiutare chi investe?

Non soltanto dal punto di visto concreto, di comodità: la tecnologia può essere di supporto a 360 andando, ad esempio, a liberare la capacità umana in modo da fare un uso migliore di analisi e dati per fornire preziose informazioni sugli aspetti importanti del business.
Tuttavia come in ogni settore, fattori negativi accompagnano i positivi: i trader online conoscono fin troppo bene i titoli dei meme, quelli che salgono alle stelle grazie al “clamore” dei social media e ai movimenti improvvisi e violenti. Messaggi promozionali spesso non corrispondenti al vero e che invogliano ad investire in determinati momenti (e su specifici prodotti).
In sostanza c’è il rischio che investitori inesperti possano essere spinti ad investire sul trading online pur senza sapere con esattezza quello che stanno facendo. Il che porta, spesso e volentieri, ad aprire posizioni che si riveleranno essere in perdita. 

- Advertisement -Nuova Società - sponsor

Articoli correlati

Nuova Società - sponsor

Primo Piano