16.8 C
Torino
sabato, 20 Luglio 2024

Lotteria degli scontrini: cos’è, come funziona e come si adatta al Covid-19

Più letti

Nuova Società - sponsor

Con la Legge di Bilancio 2020 è stata introdotta per la prima volta la Lotteria degli Scontrini, un’iniziativa che rientra nel disegno più ampio della lotta all’evasione intrapresa dal Governo.
Si tratta di un gioco a premi simile alle normali Lotteria Italia o Superenalotto con estrazioni mensili e annuali, che secondo il governo dovrebbe incentivare i consumatori a richiedere l’emissione dello scontrino fiscale, poiché è proprio tramite lo scontrino che è possibile partecipare all’estrazione.
Andiamo quindi a vedere nel dettaglio come funziona questa particolare Lotteria e come partecipare.

Come funziona e come partecipare

Alla Lotteria degli Scontrini può partecipare qualunque cittadino maggiorenne residente in Italia. 
Per partecipare devi possedere un Codice Lotteria che è personale e che puoi ricevere andando nell’apposita sezione del sito dell’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli. Digita il codice fiscale nella sezione “partecipa ora” e ti verrà fornito il Codice Lotteria, sia in versione alfanumerica che nel formato barcode, che dovrai memorizzare o stampare.
Al momento dell’acquisto dovrai mostrare il codice al commerciante che potrà leggere il codice lotteria tramite un lettore ottico collegato al registratore telematico, trasmettendo i dati all’Agenzia delle Entrate.
Per ogni euro di spesa viene assegnato un biglietto virtuale (associato allo scontrino fiscale) e si può accumulare fino a un massimo di 1000 biglietti virtuali per acquisti di importo pari o superiore a 1000 euro.
La lotteria avrà estrazioni “ordinarie” ed estrazioni “zerocontanti”. Infatti, al fine di incentivare il pagamento elettronico – per tenere più facilmente la tracciabilità delle spese- chi sceglie di pagare in modalità cashless potrà partecipare a una doppia estrazione: quella standard, legata allo scontrino fiscale elettronico, e quella riservata al pagamento cashless.
La data di inizio della lotteria era stata stabilita per il 1 luglio 2020, con prima estrazione il 9 agosto 2020, ma a causa dell’emergenza Coronavirus è stata posticipata al 2021.

Tra le novità della legge di Bilancio: tracciabilità delle spese sanitarie

La lotteria è stata introdotta insieme ad un’altra novità fiscale che è quella della tracciabilità delle spese sanitarie, in base alla quale le spese mediche possono essere detratte solo se pagate con carte di credito, bancomat, bonifici bancari o postali e assegni. 
Di conseguenza, essendo possibile partecipare a una doppia estrazione della lotteria per pagamenti cashless, in farmacia è consigliabile  pagare in modalità elettronica l’acquisto dei propri medicinali, in questo modo sarà possibile non solo detrarre le spese mediche, ma anche partecipare alla Lotteria degli Scontrini.

Come funziona se sei un esercente?

Gli esercenti dovranno obbligatoriamente munirsi di registratore di cassa elettronico per inserire il Codice Lotteria del cliente al momento del pagamento.
Il commerciante può trarre vantaggio dalla lotteria perchè così, in primo luogo, sarà in regola con il fisco, senza compilare complicate scritture contabili e, in secondo luogo, perché nelle estrazioni “zerocontanti” lo scontrino vincente premia anche il commerciante che ha emesso lo scontrino.
Tuttavia ci sono anche lati negativi perchè, inizialmente, nella prima versione del provvedimento era prevista una sanzione dai 100 ai 500 euro per i commercianti che rifiutano di comunicare i dati del cliente all’Agenzia delle Entrate.
In seguito la sanzione è stata sostituita dalla possibilità di segnalare l’esercente che si rifiuta di indicare i dati necessari per la partecipazione alla lotteria contribuendo alla predisposizione delle liste di professionisti ed imprese a rischio evasione, nei confronti dei quali si concentreranno i controlli dell’Agenzia delle Entrate.

I premi 

I premi della lotteria degli scontrini sono divisi tra chi paga in contanti, chi con pagamento elettronico e gli esercenti.  

I premi destinati a tutti (esercenti, per chi paga in contanti e per chi paga con carta):

  • 1 premio annuale da 1 milione di euro
  • 3 premi mensili da 30 mila euro

I premi per chi paga con moneta elettronica

  • 1 premio annuale da 5 milioni di euro 
  • 10 premi mensili da 100 mila euro

I premi per gli esercenti:

  • 1 premio annuale da 1 milione di euro 
  • 10 premi mensili da 20 mila euro 

A questi premi se ne aggiungeranno altri settimanali a partire dal 1 gennaio 2021:

  • 7 premi settimanali da 5.000 euro (per tutti);
  • 15 premi settimanali da 25 mila euro (per chi paga con moneta elettronica);
  • 15 premi settimanali da 15 mila euro (per esercenti).. 

Ultime novità: a causa del Covid-19 la lotteria degli scontrini è stata rimandata al 2021

A causa della recente emergenza causata dal Coronavirus tra le tante iniziative che sono state rimandate c’è anche la Lotteria degli scontrini, che viene posticipata dalla data iniziale del 1° luglio 2020 al 1° gennaio 2021.
Questa novità – modificando quanto previsto dall’articolo 1, comma 540, della legge 11 dicembre 2016, n. 232- fa parte del pacchetto di misure in ambito fiscale del decreto Rilancio, strettamente legato alla proroga del termine previsto per i titolari di partita IVA per la messa in servizio del registratore telematico. 
Il motivo della proroga risiede soprattutto nel tentativo di aiutare gli esercenti che a causa dell’emergenza virus, soprattutto quelli più piccoli, non riescono ad essere pronti a soddisfare tutti gli obblighi ed adempimenti specifici richiesti per l’avvio della lotteria. 

- Advertisement -Nuova Società - sponsor

Articoli correlati

Nuova Società - sponsor

Primo Piano