25.9 C
Torino
venerdì, 3 Luglio 2020

Letta si gioca tutto sulle Olimpiadi

- Advertisement -Nuova Società - sponsor

Più letti

Nova Coop, 2,6 milioni di premio salario variabile collettivo ai dipendenti

NovaCoop, cooperativa piemontese di consumatori del sistema Coop, darà ai dipendenti un premio di salario variabile collettivo, che complessivamente supera i 2,6 milioni di...

Farinetti, Eataly: “Serve il prelievo forzoso sui conti degli Italiani per la ricostruzione”

Oscar Farinetti il proprietario Eataly, intervistato dal "Fatto Quotidiano", ha paventato una soluzione che secondo lui potrebbe risolvere il problema di come finanziare la...

“Italia ciao”, Povia cambia “Bella ciao” e fa infuriare gli antifascisti (VIDEO)

Il cantautore Giuseppe Povia, come aveva annunciato, ha rivisitato la canzone dei partigiani "Bella ciao", cambiando il testo in "Italia ciao". Una perfomance andata in...

Torino, scoppia la rivolta contro la polizia in corso Giulio. Quattro anarchici fermati (VIDEO)

Secondo gli anarchici si è trattato di un sopruso delle forze dell'ordine, mentre la polizia replica che il tutto sarebbe scoppiato per impedire l'arresto...
Redazione
Redazione
Nuova Società nasce nel 1972 come quindicinale. Nel 1982 finisce la pubblicazione. Nel 2007 torna in edicola, fino al 2009, quando passa ad una prima versione online, per ritornare al cartaceo come mensile nel 2015. Dopo due anni diventa quotidiano online.

Sembra un atleta olimpionico, Enrico Letta, che continua a lottare e sudare per tenere in piedi la baracca, leggi governo delle grandi intese.
Circondato da falchi, colombe, pantere, più che un atleta però sembra un gladiatore dentro a un’arena, come al tempo degli antichi romani.
Per rimanere in tema sportivo, calatosi nel ruolo del maratoneta, il presidente del Consiglio punta tutto su una competizione a lunga distanza: le Olimpiadi del 2024. Insomma dopo la ritirata strategica di Mario Monti per quelle del 2020, Letta prova a tirare fuori il mazzo vincente e a rimettere sul piatto il Bel Paese.
E come sempre spunta la sua vena ottimistica, d’altronde ieri Moody’s ha annunciato che l’Italia comincerà a crescere dal 2014.
«La ripresa è a portata di mano, anche se i segnali ancora non si vedono – ammette il presidente del Consiglio dei ministri Enrico Letta intervenendo al Comitato Olimpico Nazionale Italiano, Coni – Per far ripartire l’economia e i consumi l’elemento di fiducia è fondamentale – ha continuato Letta – Ci sono segnali macroeconomici che non si vedono né si toccano, ma i dati ci dicono che la ripresa nel 2014 è a portata di mano».
Resta però l’ombra dei buchi neri nelle tasche dello stato per il 2013. Tra Imu che viene e che va, minacce di far cadere il governo ogni volta che Letta cerca di fare il parsimonioso tagliando di qua e di là, far quadrare i conti pare impresa epica.
In ogni caso, nonostante le tasche vuote, il premier ha ribadito la necessità di un «intervento del pubblico, senza il quale tutto sarà più difficile e complicato, nonostante le difficoltà a rispettare i paletti peri i conti pubblici, sul fronte dell’edilizia scolastica e l’impiantistica sportiva».
«E proprio per questo – evidenzia con soddisfazione – il governo presenterà alla legge di stabilità un emendamento che risolva il problema dell’impiantistica sportiva che in Italia è complessivamente deficitario».
«Nei prossimi giorni ci sarà la presentazione dell’emendamento e l’appello che faccio al parlamento è di approvarlo per avere da gennaio 2014 un quadro normativo coerente. Abbiamo bisogno di impianti sportivi moderni, che possano essere usati sempre durante tutta la settimana».
Tutto ciò, come detto, per poter essere degni di candidarsi alle Olimpiadi del 2024: «È una partita che dobbiamo giocare», tuona Letta.
«L’Olimpiade è un obiettivo alla nostra portata, come la ripresa economica», conclude con toni trionfalistici.
Ora, però, la scadenza più urgente è quella di non affondare il Paese, che tra decadenze, beghe giudiziarie e leggi di stabilità che più che raddrizzare la rotta inchiodano l’Italia, rischia sempre di colare a picco.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

- Advertisement -Nuova Società - sponsor

Articoli correlati

Nuova Società - sponsor
Nuova Società - sponsor per la tua pubblicità in questo spazio, contatta la redazione

Primo Piano

Caso Ogr, Cirio: “Per martedì un incontro, troveremo soluzione”

A seguito delle polemiche sulla rilocazione del Covid Hospital inserito all'interno delle Officine Grandi Riparazioni,oggi Il il presidente della Regione Piemonte, Alberto...

Caso Ogr, Laus(PD): “E’ suicida l’idea di guardarle morire”

Il Senatore Mauro Laus del Partito Democratico chiede l'intervento di Regione e Comune per non lasciar morire le Officine Grandi Riparazioni, che...

Università Torino, stop borse di studio per gli “studenti violenti”

Niente borse di studio per gli universitari che sono considerati dei "violenti e facinorosi". Così è stato deciso da un provvedimento, definita...

Torino 2021, la Lega pronta a governare la città

La Lega torna in strada a Torino. Dopo i mesi di lockdown che hanno costretto allo stop delle iniziative sul territorio parte...

Prodi: “Non serve lo scontro generazionale per costruire un futuro su basi solide”

“E’ solo dalla proposta, dai contenuti che può nascere una classe dirigente. Il generico cambiamento non rinnova le cose”. Con la consueta...