16.6 C
Torino
lunedì, 15 Luglio 2024

Le curve degli stadi contro l’applauso del Sap. Ma Sky non le inquadra

Più letti

Nuova Società - sponsor
Redazione
Redazione
Nuova Società nasce nel 1972 come quindicinale. Nel 1982 finisce la pubblicazione. Nel 2007 torna in edicola, fino al 2009, quando passa ad una prima versione online, per ritornare al cartaceo come mensile nel 2015. Dopo due anni diventa quotidiano online.

Settimana nera per la polizia italiana: l’applauso del Sap, sindacato autonomo di polizia, ai quattro agenti condannati in via definitiva per l’omicidio di Federico Aldrovandi ha infatti scatenato polemiche accesissime e molte iniziative di condanna. A questo si aggiungono poi le critiche per le violente cariche e la gestione della piazza del Primo Maggio torinese e la vicenda (ancora da chiarire nelle sue dinamiche) della sparatoria di sabato a Roma durante la finale di Coppa Italia tra Fiorentina e Napoli.
E proprio le curve degli stadi sono state protagoniste, tra gli altri, nello schierarsi al fianco della famiglia Aldrovandi, puntando il dito contro il Sap e il pessimo gesto di qualche giorno fa: poco prima del derby di ieri sera, i tifosi del Milan hanno realizzato una coreografia che ha fatto apparire sulla curva rossonera un’enorme scritta “Vergogna”. Subito sotto uno striscione che riportava a chiare lettere: “Un applauso alle mamme delle vittime umiliate dal sindacato di polizia”.
Successivamente anche la curva dell’Inter ha esposto uno striscione con scritto: “I nostri applausi per Federico”.
Almeno sulla vicenda Aldrovandi, quindi, le due squadre hanno messo da parte le rivalità per esprimere unanime condanna verso il Sap e solidarietà ai genitori di Federico, il cui dolore è stato rinnovato per l’ennesima volta dall’applauso del sindacato.
L’occasione del derby dava d’altronde la certezza di visibilità e di migliaia di occhi puntati. Eppure, le telecamere di Sky che si occupavano della diretta della partita, hanno accuratamente evitato di inquadrare la coreografia del Milan e lo striscione dell’Inter per tutti i 90 minuti.(L’articolo continua dopo la foto)

milan aldrovandi

A quanto pare l’emittente ha ritenuto di non voler rinfocolare le polemiche contro il sindacato, censurando i messaggi delle curve, che hanno comunque fatto il giro del web circolando sui social network.
Anche il Genoa, durante la partita di ieri pomeriggio contro il Bologna, ha esposto nella curva dello stadio Ferraris uno striscione con scritto “Sap: infami”.

genoa sap

© RIPRODUZIONE RISERVATA

- Advertisement -Nuova Società - sponsor

Articoli correlati

Nuova Società - sponsor

Primo Piano