19 C
Torino
martedì, 21 Maggio 2024

Lavoratori Tim e Vodafone in corteo. Enzo Lavolta con loro: “Torino non può assistere in silenzio a quanto accade”

Più letti

Nuova Società - sponsor
Giulia Zanotti
Giulia Zanotti
Giornalista dal 2012, muove i suoi primi passi nel mondo dell'informazione all'interno della redazione di Nuova Società. Laureata in Culture Moderne Comparate, con una tesi sul New Journalism americano. Direttore responsabile di Nuova Società dal 2020.

di G.Z.

Lavoratori Tim e Vodafone in protesta a Torino. Un corteo degli addetti della telecomunicazione ha percorso le strade del centro da Porta Susa all’Unione industriale di via Fanti, come adesione allo sciopero generale per il rinnovo del contratto di categoria indetto dalle sigle sindacali Slc-Cgil, Fistel-Cisl e Uilcom.
Tra le parole d’ordine il No alle già numerose delocalizzazioni e la difesa dei diritti e del contratto dei lavoratori del settore che in Piemonte sono 10 mila. Al loro fianco tra le bandiere del sindacato c’era anche il vicepresidente del Consiglio comunale di Torino Enzo Lavolta. «È importante seguire con attenzione l’evoluzione delle numerose vertenze che si stanno susseguendo nel settore delle telecomunicazioni. Esprimo la personale preoccupazione per l’insicurezza in cui versano in questo momento migliaia di lavoratori. Torino non può assistere in silenzio alla dispersione di professionalità fondamentali per lo sviluppo e l’innovazione del nostro territorio», ha spiegato il consigliere del Partito Democratico.

uil

cgil

- Advertisement -Nuova Società - sponsor

Articoli correlati

Nuova Società - sponsor

Primo Piano