18.6 C
Torino
sabato, 20 Luglio 2024

“La lotta No Tav non si ferma”: in catene ai cancelli del cantiere

Più letti

Nuova Società - sponsor
Redazione
Redazione
Nuova Società nasce nel 1972 come quindicinale. Nel 1982 finisce la pubblicazione. Nel 2007 torna in edicola, fino al 2009, quando passa ad una prima versione online, per ritornare al cartaceo come mensile nel 2015. Dopo due anni diventa quotidiano online.

Riparte la lotta No Tav, ferma più che altro per il Coronavirus. Ma mentre riprendono i lavori in Val di Susa all’interno del cantiere della Torino-Lione, centinaia di attivisti che si oppongono all’opera si sono dati appuntamento al presidio dei Mulini, nella tarda serata di ieri.

Nel pomeriggio i No Tav avevano organizzato una passeggiata in Valle Clarea, dove sorge il cantiere, mentre nella notte alcuni di loro sono saliti sugli alberi e si sono incatenati al cancelli del cantiere. “Il presidio permanente dei Mulini resiste”, dicono i No Tav

Sono previsti nuovi appuntamenti nelle prossime ore.

- Advertisement -Nuova Società - sponsor

Articoli correlati

Nuova Società - sponsor

Primo Piano