20.9 C
Torino
sabato, 19 Settembre 2020

La lite Spataro-Salvini divide la magistratura

- Advertisement -Nuova Società - sponsor

Più letti

Nova Coop, 2,6 milioni di premio salario variabile collettivo ai dipendenti

NovaCoop, cooperativa piemontese di consumatori del sistema Coop, darà ai dipendenti un premio di salario variabile collettivo, che complessivamente supera i 2,6 milioni di...

Farinetti, Eataly: “Serve il prelievo forzoso sui conti degli Italiani per la ricostruzione”

Oscar Farinetti il proprietario Eataly, intervistato dal "Fatto Quotidiano", ha paventato una soluzione che secondo lui potrebbe risolvere il problema di come finanziare la...

Cronaca della notte di tensione al Caat

È tornata la normalità al mercato agroalimentare di Grugliasco, il Caat. Una notte difficile quella appena trascorsa. Una notte in cui la tensione ha...

“Italia ciao”, Povia cambia “Bella ciao” e fa infuriare gli antifascisti (VIDEO)

Il cantautore Giuseppe Povia, come aveva annunciato, ha rivisitato la canzone dei partigiani "Bella ciao", cambiando il testo in "Italia ciao". Una perfomance andata in...
Giulia Zanotti
Giulia Zanotti
Giornalista dal 2012, muove i suoi primi passi nel mondo dell'informazione all'interno della redazione di Nuova Società. Laureata in Culture Moderne Comparate, con una tesi sul New Journalism americano. Direttore responsabile di Nuova Società dal 2020.

Solo questa mattina il procuratore capo di Torino Armando Spataro ha annunciato che l’operazione volta a sconfiggere la mafia nigeriana si è conclusa nelle scorse ore, ma lo strascico della polemica con il ministro dell’Interno Matteo Salvini sembra destinato a durare molto di più.
La questione sta infiammando anche l’Associazione nazionale magistrati e il rischio è di una crisi interna. Il gruppo delle toghe progressiste Area ha infatti definito “non sufficiente” la posizione pressa dal presidente Francesco Minisci perchè «ricerca un’equidistanza rispetto a questioni e valori in relazione ai quali la posizione della magistratura associata non può che essere netta e precisa», proponendo invece un documento che «riaffermasse, in capo a tutti, rappresentanti delle istituzioni inclusi,il dovere del riserbo e del rispetto delle prerogative della magistratura e che, soprattutto, stigmatizzasse in maniera netta i toni dileggianti e irrispettosi, per la persona e per l’istituzione giudiziaria». L’atteggiamento di chiusura da parte della maggioranza ha portato il gruppo di Area a chiedere di poter discutere della questione nel prossimo Comitato direttivo centrale del 15 dicembre.
Intanto sulla posizione presa dall’Anm interviene anche lo stesso Spataro dicendosi sorpreso del silenzio della giunta dell’organo della magistratura e del presidente Minisci: «Non ci sono toni da abbassare da parte mia. Ho soltanto ricordato le competenze esclusive dell’autorità giudiziaria».

- Advertisement -Nuova Società - sponsor

Articoli correlati

Nuova Società - sponsor
Nuova Società - sponsor per la tua pubblicità in questo spazio, contatta la redazione

Primo Piano

Febbre a scuola, il Tar respinge il ricorso del Ministero contro l’ordinanza di Cirio

Il Tar del Piemonte non ha accolto la richiesta del Governo di una sospensiva d’urgenza in via monocratica per l’ordinanza della Regione...

No Tav, Dana Lauriola è stata arrestata. Tensione tra attivisti e polizia a Bussoleno

E' avvenuto questa mattina all'alba l'arresto di Dana Lauriola, storica attivista No Tav e militante del centro sociale Askatasuna, condannata a due...

RU 486, Appendino contro la Regione: “Becera propaganda sul corpo delle donne”

La sindaca di Torino Chiara Appendino interviene in merito alla proposta della giunta regionale del Piemonte di abolire la somministrazione della pillola...

Febbre a scuola, Cirio non cambia idea: “Ordinanza fatta con buon senso”

Non cambia idea Alberto Cirio sull'ordinanza che impone la misurazione della febbre a scuola e che il ministro dell'Istruzione Lucia Azzolina ha...

Gtt, ecco come chiedere il rimborso per gli abbonamenti non usati durante il Covid

Gtt rimborserà gli abbonamenti non utilizzati duranti il lockdown attraverso l’emissione di un voucher che permetterà l’acquisto di nuovi titoli di viaggio....