26.9 C
Torino
venerdì, 19 Luglio 2024

La Fininvest vuole leggersi i libri Rcs e sintonizzarsi con le antenne Rai Way

Più letti

Nuova Società - sponsor
Redazione
Redazione
Nuova Società nasce nel 1972 come quindicinale. Nel 1982 finisce la pubblicazione. Nel 2007 torna in edicola, fino al 2009, quando passa ad una prima versione online, per ritornare al cartaceo come mensile nel 2015. Dopo due anni diventa quotidiano online.

Nel giorno in cui Silvio Berlusconi saluta Cesano Boscone, terminando il suo periodo di servizi sociali in seguito alla condanna nel processo Mediaset, sembra arrivino segnali tendenzialmente positivi per la famiglia dell’ex Cavaliere.
Il Consiglio di amministrazione di Rcs ha concesso un periodo di esclusiva a Mondadori, fino al 29 maggio, per l’acquisizione della quota di Rcs Libri. La maggioranza e non l’unanimità del Cda ha quindi aperto ufficialmente a Mondadori, rivelando come il gruppo, editore tra le altre cose del Corriere della Sera, nel quale si annoverano pesanti pacchetti azionari (Fiat, Della Valle, Mediobanca, Intesa, Tronchetti Provera e altri), abbia al suo interno alcuni consiglieri contrari all’operazione. Comunque sia la decisione conclusiva verrà presa dopo l’assemblea di fine aprile, quando gli azionisti nomineranno il nuovo board. Nel frattempo Rcs ha dato il via libera alla cessione di altri importanti asset (Radio Montecarlo, Radio Virgin e Radio 105), il che sembra restituire la conferma dell’intenzione di vendere alcuni pezzi di casa Rcs MediaGroup.
Novità sono state registrate anche sul fronte Rai Way. Ei Towers, controllata di Mediaset, prosegue sulla strada dell’offerta pubblica di acquisto e scambio, ma sembra che sia anche, nel caso, disponibile ad acquisire una quota inferiore al 51% a patto che si mantengano inalterati «la valenza industriale e i ritorni finanziari del progetto». Alla luce delle prese di posizioni della Rai e del governo Renzi, oggi, quest’ipotesi non sembra così imprevedibile. A meno che da Palazzo Chigi e dintorni non giungano altre indicazioni. Rimane sul tavolo l’ambizione di Mediaset di creare un operatore unico italiano nel settore delle infrastrutture televisive.

- Advertisement -Nuova Società - sponsor

Articoli correlati

Nuova Società - sponsor

Primo Piano