7.7 C
Torino
sabato, 25 Maggio 2024

La città saluta Cornelio Valetto. I funerali alla chiesa della Crocetta

Più letti

Nuova Società - sponsor
Redazione
Redazione
Nuova Società nasce nel 1972 come quindicinale. Nel 1982 finisce la pubblicazione. Nel 2007 torna in edicola, fino al 2009, quando passa ad una prima versione online, per ritornare al cartaceo come mensile nel 2015. Dopo due anni diventa quotidiano online.

La città saluta per l’ultima volta Cornelio Valetto. Il funerale si sta svolgendo nella chiesa della Crocetta, quartiere in cui viveva.
Valetto si è spento domenica mattina a 94 anni. Partigiano, imprenditore, editore e politico, laureato in filosofia, ha guidato per quasi quattro decenni il gruppo Comital Saiag di Volpiano, diventato celebre anche per le pellicole Cuki e Domopak.
Combatte nella Resistenza nella sua Valle di Lanzo. Fu vice comandante di brigata del Corpo Volontari della Libertà dal 1943 al 1945. Politico di estrazione cattolica, molto amico di Oscar Luigi Scalfaro.
Fu consigliere regionale Dc dal 1975 al 1980, occupò ruoli di spicco nell’Unione industriale di Torino, di cui è stato anche vicepresidente, nella Camera di Commercio, e nei consigli di amministrazione di molte banche, tra cui la Crt.
Alla notizia della morte Giorgio Merlo lo ha definito «un vero democratico cristiano» che «ha dimostrato concretamente come fosse possibile essere un partigiano cattolico, un vero popolare e un profondo e rigoroso discepolo della Costituzione».
Alle esequie erano presenti il sindaco Piero Fassino, il candidato del centrosinistra alla presidenza della Regione Piemont, Sergio Chiamparino, il designer di auto Giorgetto Giugiaro e molti esponenti di quella che fu la Democrazia Cristiana a Torino e in Piemonte.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Articolo precedente
Articolo successivo
- Advertisement -Nuova Società - sponsor

Articoli correlati

Nuova Società - sponsor

Primo Piano