15.4 C
Torino
domenica, 26 Settembre 2021

Icardi e il convegno sul Covid. M5s: “Strizza l’occhio ai No Tav”

- Advertisement -Nuova Società - sponsor

Più letti

Nuova Società - sponsor
Nuova Società - sponsor
Redazione
Nuova Società nasce nel 1972 come quindicinale. Nel 1982 finisce la pubblicazione. Nel 2007 torna in edicola, fino al 2009, quando passa ad una prima versione online, per ritornare al cartaceo come mensile nel 2015. Dopo due anni diventa quotidiano online.

L’assessore alla sanità Luigi Icardi sotto accusa per la sua partecipazione a un convegno sul Covid organizzato da una senatrice leghista. Per il gruppo consiliare regionale del Movimento 5 Stelle: “Mentre il Piemonte si appresta ad avviare la terza fase della campagna vaccinale, l’assessore alla Sanità Luigi Icardi partecipa a un convegno borderline dove rimbalzano posizioni molto vicine al popolo No Vax e con relatori ostili alla vaccinazione”. 

“Come se non bastasse – sostengono M5s – Icardi apre la porta alla Invermectina, una cura non riconosciuta da Aifa, Ema e Fda. E’ un atteggiamento irresponsabile, specie se proviene da chi governa la sanità del Piemonte”.
“Pensiamo – aggiunge il gruppo regionale M5s – che in cima alle priorità dell’assessore alla Sanità vi debba essere la campagna vaccinale, che non ha visto il Piemonte eccellere, e l’abbattimento delle liste d’attesa dopo gli stop forzati a causa della pandemia. Strizzare l’occhio a certi ambienti non è utile a nessuno, anzi contribuisce a evidenziare la solitudine di un assessore che, unico in Italia, ha preso parte a questa iniziativa discutibile. Al contrario servono comportamenti e dichiarazioni che incoraggino i cittadini, che ancora non l’hanno fatto, a vaccinarsi senza paura”.

- Advertisement -Nuova Società - sponsor
per la tua pubblicità in questo spazio, contatta la redazione
- Advertisement -Nuova Società - sponsor

Articoli correlati

Nuova Società - sponsor

Primo Piano

Nuova Società - sponsor