23.5 C
Torino
sabato, 13 Luglio 2024

I consiglieri in erba della Circoscrizione 6 chiedono un confronto col Comune

Più letti

Nuova Società - sponsor
Redazione
Redazione
Nuova Società nasce nel 1972 come quindicinale. Nel 1982 finisce la pubblicazione. Nel 2007 torna in edicola, fino al 2009, quando passa ad una prima versione online, per ritornare al cartaceo come mensile nel 2015. Dopo due anni diventa quotidiano online.

Più piste ciclabili, lavori di manutenzione nelle scuole, incremento delle aree verdi: sono questi i punti all’ordine del giorno per il Consiglio dei Ragazzi della Circoscrizione 6. Ebbene sì. L’area, comprendente i quartieri Barriera di Milano, Regio Parco, Barca, Bertolla, Falchera, Rebaudengo e Villaretto, ha un nuovo gruppo di 56 giovanissimi consiglieri, eletti tra i ragazzi di quarta e quinta elementare e delle scuole medie, con tanto di presidente, vicepresidente e delegati. I politici in erba, che resteranno in carica fino al 2015, non sono rimasti con le mani in mano e hanno chiesto di confrontarsi con Circoscrizione e Comune su alcune questioni cruciali. Non solo: nei prossimi giorni scriveranno al sindaco Piero Fassino invitandolo a una delle loro sedute.
Tanti i punti nevralgici su cui si è concentrata l’attenzione dei ragazzi. Oltre a quelli anticipati, la diminuzione delle automobili, i buchi sulla strada, la qualità della mensa scolastica. Non sono mancate le proposte originali, dalla realizzazione del logo del Consiglio dei Ragazzi attraverso un concorso, alla colletta alimentare per cani e gatti da effettuare con la collaborazione dell’Ipercoop, fino alla realizzazione di un’istallazione artistica con i loro pensieri in rima, fino ad arrivare agli scambi estivi con i coetanei francesi della cittadina di Bagneaux, gemellata con la Circoscrizione 6.

 © RIPRODUZIONE RISERVATA

 

- Advertisement -Nuova Società - sponsor

Articoli correlati

Nuova Società - sponsor

Primo Piano