19.7 C
Torino
lunedì, 15 Luglio 2024

Guerra dei dehors, Rolando: “Entro 2017 potrebbe arrivare nuovo regolamento”

Più letti

Nuova Società - sponsor
Redazione
Redazione
Nuova Società nasce nel 1972 come quindicinale. Nel 1982 finisce la pubblicazione. Nel 2007 torna in edicola, fino al 2009, quando passa ad una prima versione online, per ritornare al cartaceo come mensile nel 2015. Dopo due anni diventa quotidiano online.

di Bernardo Basilici Menini

Sembra in arrivo la svolta nella diatriba dei dehors. Secondo quando affermato dall’assessore al Suolo pubblico Sergio Rolando, entro la fine del 2017 dovrebbe essere approvato il nuovo regolamento sul tema dei dehors nelle zone auliche e dei relativi controlli. Secondo l’assessore nel territorio comunale sarebbero presenti 2078 dehors, due terzi dei quali continuativi e la rimanenza stagionale. Per quanto riguarda il problema di quelli chiusi su tutti i lati, l’assessore ha parlato di come, a fronte delle sollecitazioni a procedere da parte delle associazioni di categoria la normativa vigente crei problemi nella distinzione tra strutture. Per tutti questi motivi, dice Rolando, «occorre quanto prima un nuovo regolamento e un gruppo di lavoro è già stato avviato».

Sul tema è intervenuto anche il consigliere pentastellato Andrea Russi, affermando che il problema sarebbe eredità della precedente amministrazione, che «non aveva saputo risolvere la questione dei dehors, o non aveva avuto la volontà politica. La modifica del Regolamento è necessaria». «Non si può prescindere dal rispetto delle regole, anche per il riguardo dovuto a chi le osserva – prosegue Russi – le ditte che montano le strutture conoscono la normativa e se la violano lo fanno in modo consapevole Negli anni scorsi non sono stati effettuati controlli sufficienti da parte del Comune. Occorre individuare soluzioni transitorie in attesa del nuovo regolamento»

A sollecitare la discussione è stato Silvio Magliano, capogruppo dei Moderati in Sala Rossa, che ha presentato una richiesta di comunicazioni in aula: «A maggior ragione alla luce delle ultime vicende, è necessario garantire direttive certe per gli esercenti che vogliono investire per dotare il proprio locale di una struttura esterna di questo tipo. Ritengo fondamentale che l’Amministrazione Civica metta mano al più presto a un nuovo ed efficace regolamento per i dehors cittadini. Questo nuovo testo risulta ancora più urgente alla luce delle ultime vicende, giornalisticamente sintetizzate nell’efficace espressione “guerra dei dehors”».

«Mi auguro che non si proceda con nuovi sequestri. Ho chiesto di valutare l’inserimento, nel nuovo regolamento, della tipologia “dehors coperto su quattro lati”, a metà strada tra il dehors classico e il “padiglione”, che ha costi non sostenibili per molti commercianti», ha concluso Magliano.

- Advertisement -Nuova Società - sponsor

Articoli correlati

Nuova Società - sponsor

Primo Piano