19.5 C
Torino
martedì, 25 Giugno 2024

Gtt, salvi 260 posti di lavoro. Appendino: “L'azienda era vicina al fallimento. Superata la fase più buia”

Più letti

Nuova Società - sponsor
Redazione
Redazione
Nuova Società nasce nel 1972 come quindicinale. Nel 1982 finisce la pubblicazione. Nel 2007 torna in edicola, fino al 2009, quando passa ad una prima versione online, per ritornare al cartaceo come mensile nel 2015. Dopo due anni diventa quotidiano online.

Non nasconde la propria soddisfazione Appendino dopo che è stata data la notizia che 260 licenziamenti, che erano previsti dal piano industriale Gtt, sono stati annullati.
L’annuncio, arrivato per bocca di Walter Ceresa nel suo ultimo giorno da amministratore delegato del Gruppo Torinese Traporti, è accolto così dalla sindaca di Torino:«Una buona notizia per 260 lavoratori GTT che rimarranno al loro posto – dice Appendino – Io, l’assessora Maria Lapietra e l’azienda ci siamo impegnati fin dall’inizio perché ciò avvenisse, ma, come spesso accade, amo parlare a cose fatte».
Appendino ricorda che «la situazione in cui abbiamo trovato l’azienda di trasporti al nostro arrivo era vicina al fallimento. Ci siamo impegnati per sanarla sin dal giorno zero e, dopo due anni, possiamo dire che la fase più buia è stata superata».
«Ringrazio l’Ad uscente, Walter Ceresa per il lavoro svolto. Da domani a prendere le redini dell’azienda saranno Giovanni Foti, in qualità di amministratore delegato e Paolo Golzio, nel ruolo di Presidente. L’obiettivo è quello di proseguirei il lavoro svolto sin qui portando GTT a standard qualitativi eccellenti. Bisogna recuperare anni di ritardi. Non è facile ma lo stiamo facendo e ci impegneremo ogni giorno per portare a termine il lavoro», conclude Appendino.

- Advertisement -Nuova Società - sponsor

Articoli correlati

Nuova Società - sponsor

Primo Piano