21.6 C
Torino
sabato, 13 Luglio 2024

Grattacielo della Regione Piemonte, si è dimesso il direttore dei lavori

Più letti

Nuova Società - sponsor
Giulia Zanotti
Giulia Zanotti
Giornalista dal 2012, muove i suoi primi passi nel mondo dell'informazione all'interno della redazione di Nuova Società. Laureata in Culture Moderne Comparate, con una tesi sul New Journalism americano. Direttore responsabile di Nuova Società dal 2020.

Ha rassegnato questa mattina le sue dimissioni Carlo Savasta, direttore dei lavori del grattacielo in costruzione della Regione Piemonte e tra gli indagati dell’inchiesta su presunte irregolarità negli appalti dell’opera.
A renderlo noto l’assessore al bilancio Aldo Reschigna che è intervenuto in consiglio regionale annunciando anche che al posto di Savasta è stato nominato Paolo Napolo del Politecnico di Torino mentre la commissione di collaudo è salita a quattro membri con l’aggiunta di Francesco Ossola.
Sulle dimissioni di Savasta si è espresso anche il governatore Chiamparino: «E’ prima di tutto nostro interesse che la magistratura faccia il più in fretta possibile maggior chiarezza. Se si dovesse andare a giudizio è chiaro che la Regione non potrà che essere parte civile, ma non voglio mettere il carro davanti ai buoi». Ma invece a chi gli chiedeva anche le dimissioni di Lugi Robino, direttore delle Opere pubbliche della Regione e tra gli indagati ha risposto che «fino a quando non c’è una condanna non ci sono gli elementi per rimuovere un dirigente. A qualsiasi dirigente può capitare di essere sottoposto ad una indagine. In fase di avviso di garanzia ci possono essere solo atti individuali, come quello del direttore dei lavori, che ha rassegnato le dimissioni. Dimissioni che non prendiamo certo come una ammissione di colpa»

- Advertisement -Nuova Società - sponsor

Articoli correlati

Nuova Società - sponsor

Primo Piano