20.8 C
Torino
venerdì, 12 Luglio 2024

Germania, attentato a Monaco di Baviera

Più letti

Nuova Società - sponsor
Redazione
Redazione
Nuova Società nasce nel 1972 come quindicinale. Nel 1982 finisce la pubblicazione. Nel 2007 torna in edicola, fino al 2009, quando passa ad una prima versione online, per ritornare al cartaceo come mensile nel 2015. Dopo due anni diventa quotidiano online.

Di nuovo terrore nel cuore dell’Europa. Dopo sei giorni dall’attentato di Nizza, a essere colpita è la Germania, Monaco di Baviera. Alle ore 17.58, spari in un centro commerciale, l’Olympia, provenienti da un fast food.

(video da twitter)
La polizia tedesca è intervenuta in forza evacuando la zona e isolandola. Secondo alcuni testimoni ci sarebbero molti morti, mentre il portavoce delle forze dell’ordine tedesche ipotizza che gli attentatori siano più di uno.
Un appello chiede ai cittadini di evitare i luoghi pubblici e di stare in casa. Secondo i media chi ha sparato sarebbe in fuga. Per quanto riguarda l’Italia la Farnesina ha attivato l’unità di crisi. Seguiremo in diretta, con gli aggiornamenti di agenzia e dei social quanto sta avvenendo.

————————————-

La polizia ha escluso ufficialmente che ci sia stata una seconda sparatoria alla Karlsplatz, la Stachus. Ci sono state invece scene di panico, le persone che affollavano l’area pedonale hanno gridato, alcune sono scoppiate in lacrime, accentuando il caos.

La situazione resta totalmente caotica. Testimoni oculari riferiscono che tutti i negozi del centro di Monaco sono chiusi con i clienti asserragliati all’interno che non escono. La stessa polizia ha lanciato l’appello a non percorrere le piazze.

Il ministro degli Interni bavarese ha reso noto un primo bilancio delle vittime: tre i morti, stando a quanto diffuso da fonti di stampa internazionale. Ma secondo alcuni sarebbero già sei morti. Decine i feriti.

Gli attentatori sarebbero due.

Evacuata la stazione centrale di Monaco per un’azione della polizia. Lo rende noto la Deutsche Bahn. La polizia parla di tre uomini armati.

Secondo i media tedesca uno dei terroristi si sarebbe sparato alla testa dentro il centro commerciale.

Secondo testimoni oculari, gli autori della sparatoria imbracciavano “fucili” e hanno sparato a caso sui passanti nel centro commerciale Olympia. Lo riferisce la tv bavarese BR.

La Bild sul suo sito web ha pubblicato un video che sembra girato da un edificio sovrastante al tetto del supermercato in cui si vede il presunto attentatore le cui foto e video stanno facendo il giro del mondo. Secondo il quotidiano il presunto terrorista urla “sono tedesco”.

monaco9

Risultano bloccate le partenze per qualsiasi destinazione di tutti i treni regionali e a lunga distanza dalla stazione di Monaco. Anche la metropolitana di superficie è ferma. Le autorità bavaresi hanno diramato un avviso a tutti i conducenti di veicoli privati affinchè evitino le arterie di accesso alla città, dove è in vigore l’allarme anti-terrismo al massimo grado, onde lasciarle libere per i mezzi di soccorso in arrivo.

La polizia di Monaco sta cercando tre uomini armati di fucili in seguito all’attacco al centro commerciale. Lo ha detto un portavoce della polizia all’agenzia Dpa.

Uno degli attentatori avrebbe urlato insulti contro gli stranieri.

Partenze ed arrivi regolari all’aeroporto di Monaco dove il traffico aereo non è stato bloccato dopo l’attentato al centro commerciale. Il problema, però, è raggiungere lo scalo visto che la ferrovia è interrotta.

 

Abbiamo sentito tre colpi, ma non abbiamo visto chi sparava”. E’ la testimonianza, raccolta dalle catene all news tedesche, di una donna che si trovava nel McDonald’s di Monaco quando è iniziata la strage. Siamo scappati tutti, ospiti e personale. I bambini hanno urlato e abbiamo corso come pazzi. Io ero di sopra e sono scappato”, ha detto ancora.

Non ci sono elementi che si tratti di un attentato di matrice islamica.

La tv N24 ha mostrato un video in cui un cittadino, dal tetto del palazzo adiacente al centro commerciale, insulta uno dei terroristi chiamandolo con l’equivalente tedesco di “stronzo”. Lo scambio fra i due avviene in dialetto bavarese. L’attentatore dice “sono tedesco”, nato in Germania, in un quartiere povero e abitato da percettori di sussidio pubblico (Harz IV). Lo scambio è piuttosto vivace. L’attentatore dice di essere stato in cura, l’abitante lo insulta dicendogli che quello è il luogo dove dovrebbe stare, “in cura psichiatrica”.

La polizia federale tedesca corregge i colleghi di Monaco di Baviera e afferma che le vittime accertate dell’attentato al centro commerciale dell’Olympia Park sono 7 e non 6. Lo riferiscono sia la Bild che la Sueddeutsche Zeitung.

Mentre la polizia tedesca non attribuisce ancora alcuna matrice all’attentato, la Cnn cita la testimonianza di una donna chiamato Loretta che ha raccontato di essere al McDonald nel centro commerciale teatro dell’attacco. La donna ha riferito di aver udito dei colpi e di aver visto un uomo “uccidere dei bambini che erano li a mangiare”. La donna ha aggiunto che l’uomo armato ha gridato “Allahu Akbar” (dio e’ grande). Questo quanto riferito dalla donna alla Cnn, sottolineando di essere musulmana ma la polizia bavarese ha ribadito che non ha alcun elemento per privilegiare la pista dell’estremismo islamico rispetto a quella degli estremisti di destra.

“Triste notizia: il numero dei morti sale a 8”. Cosi’ su twitter la polizia di Monaco. E in un altro tweet: “Purtroppo ora ci sono otto vittime”.

“Ancora sangue in Europa. L’Italia reagisce con solidarieta’ e amicizia alla Germania, siamo vicini alle famiglie delle vittime”. Questo su twitter il primo commento del ministro degli Esteri, Paolo Gentiloni.

Il ministro alla Cancelleria federale Peter Altmaier sostiene che ci sono notizie al momento di un solo attentatore. “Al momento abbiamo la sicurezza di una persona”, ha detto, aggiungendo che è in fuga. “Non sappiamo con sicurezza se questa persona avesse dei complici”. Con riferimento ai motivi o alla origine dello o degli attentatori, dice “non escludiamo alcuna ipotesi”.

Il corpo senza vita di un uomo nelle immediate vicinanze del centro commerciale potrebbe essere di uno degli attentatori: lo ha detto un portavoce della Polizia. “Stiamo controllando questa eventualità con il massimo scrupolo”, ha detto.

“La determinazione della Germania, degli Stati Uniti e della gran parte della comunità internazionale non viene scalfita da atti di spregevole violenza come quello di Monaco“: così la Casa Bianca condanna l’attacco al centro commerciale di Monaco, confermando come ancora non si conoscano i dettagli e la matrice di quello che viene definito un “apparente attacco terroristico”.

Peter Altmaier, ministro-capo di gabinetto del cancelliere tedesco Angela Merkel, ha spiegato che al momento “nessuna pista e’ esclusa” per accertare la matrice dell’attentato di Monacodi Baviera. Altmaier ha aggiunto che il cancelliere Merkel e’ vicina ai parenti delle vittime e che il governo federale di Berlino e quello bavarese stanno lavorando in stretto coordinamento.

Le moschee di Monaco resteranno aperte tutta la notte per chi cerca riparo dall’attentato.

A molte ore dall’attentato  la polizia ha quantificato in almeno 20 il numero dei feriti, alcuni gravi ricoverati in ospedale. I morti accertati sono 9 anche se si sospetta che uno sia uno degli attentatori.

La polizia di Monaco di Baviera invita a non pubblicare video dell’attentato ma a caricarli qui https://medienupload-portal01.polizei.bayern.de

- Advertisement -Nuova Società - sponsor

Articoli correlati

Nuova Società - sponsor

Primo Piano