27.5 C
Torino
venerdì, 19 Luglio 2024

“Genny ‘a Carenzi”, il capo ultrà del Napoli è tendenza su twitter

Più letti

Nuova Società - sponsor
Redazione
Redazione
Nuova Società nasce nel 1972 come quindicinale. Nel 1982 finisce la pubblicazione. Nel 2007 torna in edicola, fino al 2009, quando passa ad una prima versione online, per ritornare al cartaceo come mensile nel 2015. Dopo due anni diventa quotidiano online.

Il capo ultrà del Napoli Genny ‘a Carogna diventa una tendenza su Twitter.
Beppe Grillo cavalca l’onda per scagliarsi contro Matteo Renzi. Il comico, come sempre abilissimo con i social network, pubblica su Twitter un fotomontaggio con il volto del premier con il corpo dell’ultras mentre, seduto sulle transenne, fa gesti alla folla di ultras in curva. Sulla maglietta nera, al posto della scritta “Speziale libero”, troneggia “Silvio Libero”. Sì, perché secondo il leader del Movimento 5 Stelle il presidente del Consiglio, presente nella tribuna dell’Olimpico per assistere alla trattativa tra Genny ‘a Carogna e le forze dell’ordine, sarebbe anch’egli responsabile del disordine creato dagli ultras durante la finale di Coppa Italia tra Napoli e Fiorentina. L’hashtag è #profondasintonia. «Ricordalo il 25 maggio. O noi o loro!» scrive Grillo.
Il vignettista Vauro, intanto, riprende la faccenda e pubblica un disegno dove, davanti a Matteo Renzi e Giorgio Napolitano, si erge in tutta la sua non proprio esagerata altezza il Cavaliere Silvio Berlusconi, con tatuaggi sulle braccia in stile Genny ‘a Carogna e una maglietta nera con su scritto “Io libero”. La didascalia è esaustiva: «Per la partita si tratta di Genny ‘a Carogna… per la Costituzione con Papi ‘o Pregiudicato». (L’articolo continua dopo la foto)

VAURO

La ballerina Rossella Brescia twitta la foto di un anime giapponese e scrive: «E pensare che volevo essere Genny… la tennista». (L’articolo continua dopo la foto)

rosssella brescia genny

Ma è soprattutto tra la gente comune che si scatenano commenti di vario tono, dall’indignato al semiserio allo sfacciatamente demenziale. Andrea F. Cecchin, per esempio, riprende il corpo non proprio in splendida forma di Renzi negli ultimi mesi (a petto nudo), la sua espressione più perplessa e ci appiccica sopra capelli e tatuaggi del tifoso napoletano, con frase Genny ‘a Carenzi. Alberto Sorge, invece, twitta un’originale cronologia in diminuendo: «1200 Dante 1400 Leonardo Da vinci 1500 Michelangelo 1800 Giacomo Leopardi 1990 Giuseppe Ungaretti 1990 Berlusconi 2014 Genny ‘a Carogna». Francesco Sechi fa la parodia di un popolare cartone animato in voga negli anni Novanta (“Johnny, è quasi magia”)  e scrive: «Quando a Genny va,che strane cose fa,lui puo’spostare tutto col pensiero. È quasi magia, Genny, riprova di nuovo,Genny,e come sempre riuscirai».
Dal sito Spinoza Live, ironico come sempre, arriva il tweet «Pare che il capotifoso del Napoli sia chiamato “Genny ‘a Carogna”. Sarebbe anche dottore ma non vuole farlo pesare».

©RIPRODUZIONE RISERVATA

- Advertisement -Nuova Società - sponsor

Articoli correlati

Nuova Società - sponsor

Primo Piano