20.5 C
Torino
giovedì, 18 Luglio 2024

Furia: “Violenza vista a Torino non è quella dei commercianti”

Più letti

Nuova Società - sponsor
Redazione
Redazione
Nuova Società nasce nel 1972 come quindicinale. Nel 1982 finisce la pubblicazione. Nel 2007 torna in edicola, fino al 2009, quando passa ad una prima versione online, per ritornare al cartaceo come mensile nel 2015. Dopo due anni diventa quotidiano online.

“La rabbia e la frustrazione dilagano tra le fasce sociali colpite dalla crisi e che protestano per le misure del Dpcm Conte dello scorso 25 ottobre, ma non si dica che sono stati i commercianti a distruggere le vetrine o a rovesciare i cassoni di immondizia”. Così il segretario regionale del Partito Democratico Paolo Furia commenta i violenti scontri avvenuti ieri nel centro di Torino. 

“Una violenza che va denunciata senza se e senza ma”, aggiunge l’esponente dem, che invita il governo a “fornire il prima possibile i contributi e i ristori alle imprese che hanno chiuso, tramite accredito diretto, e di accelerare l’erogazione delle una tantum per autonomi”. 
“Non so se basterà ma è chiaro che una politica forte di rilancio di questi settori ci vorrà. Si tratta non solo di imprese, ma di attività che vivono e fanno vivere i quartieri e le valli, che costruiscono parte dell’identità dei luoghi e non si può pensare che vadano a chiudere in massa nei prossimi mesi Per questo dobbiamo fare quanto promesso e di più” conclude Furia.

- Advertisement -Nuova Società - sponsor

Articoli correlati

Nuova Società - sponsor

Primo Piano