25.7 C
Torino
martedì, 16 Luglio 2024

Flash mob per Patrick Zaky

Più letti

Nuova Società - sponsor
Redazione
Redazione
Nuova Società nasce nel 1972 come quindicinale. Nel 1982 finisce la pubblicazione. Nel 2007 torna in edicola, fino al 2009, quando passa ad una prima versione online, per ritornare al cartaceo come mensile nel 2015. Dopo due anni diventa quotidiano online.

Torino si mobilita e chiede la liberazione di Patrick George Zaki.

Il comitato “Nuove Energie” di Azione, il partito di Carlo Calenda e Matteo Richetti, e +Europa hanno organizzato per questo sabato un flash mob per l’attivista e ricercatore egiziano di 27 anni dell’Università di Bologna, detenuto e torturato in Egitto con l’accusa di “rovesciamento del regime al potere” un reato simile al terrorismo per il quale si rischia l’ergastolo.

A dirlo, uno dei suoi legali, Wael Ghaly, specificando che a far scattare quest’accusa sarebbe stato un post su Facebook che, di fatto, non apparterrebbe nemmeno al vero account sul social network di Zaky.

Sabato scorso il tribunale di al-Mansura, in Egitto, dopo un’udienza durata appena dieci minuti, ha respinto la richiesta di scarcerazione presentata dai legali di Zaky fissando l’udienza al 22 febbraio in cui i giudici decideranno se prorogare o meno la custodia cautelare di altri 15 giorni in base all’eventuale necessità di ulteriori indagini.

«La nostra è una richiesta di ascolto affinché il governo si attivi in difesa di un nostro concittadino» spiega Fabrizio Pace, coordinatore di Nuove Energie «non vogliamo – ricordando il triste caso di Giulio Regeni – che la storia si ripeta».

Il flash mob si terrà questo sabato, 22 febbraio, alle ore 15.30 in Piazza Carignano a Torino.

- Advertisement -Nuova Società - sponsor

Articoli correlati

Nuova Società - sponsor

Primo Piano