7.7 C
Torino
sabato, 25 Maggio 2024

Firme false Regione Piemonte, respinto l'ultimo ricorso di Giovine

Più letti

Nuova Società - sponsor
Redazione
Redazione
Nuova Società nasce nel 1972 come quindicinale. Nel 1982 finisce la pubblicazione. Nel 2007 torna in edicola, fino al 2009, quando passa ad una prima versione online, per ritornare al cartaceo come mensile nel 2015. Dopo due anni diventa quotidiano online.

Niente da fare per Michele Giovine, l’ex consigliere regionale del Piemonte eletto nella lista “Pensionati per Cota”. La Cassazione ha respinto il suo ricorso straordinario contro la condanna definitiva emessa al 14 novembre 2013 che lo condannava a due anni e otto mesi per aver raccolto le firme false alle elezioni regionali del 2010 (annullate proprio per questo), giudicandolo «inammissibile».
Giovine, al quale era subentrata la compagna a Palazzo Lascaris, la condanna si basava sulla lettura sbagliata delle notizie di reato e delle risultanze di fascicolo. I giudici supremi però sono stati di diverso parere.

- Advertisement -Nuova Società - sponsor

Articoli correlati

Nuova Società - sponsor

Primo Piano